breaking news

Carlentini | “Anziano dell’anno 2019”, domenica la consegna al centro “Ain Karim”

17 Ottobre 2019 | by Silvio Breci
Carlentini | “Anziano dell’anno 2019”, domenica la consegna al centro “Ain Karim”
Attualità
1

La manifestazione giunta alla XXIV edizione. Ospiti il sindaco Giuseppe Stefio e l’arcivescovo mons. Salvatore Pappalardo.

Premio a una donna. Si svolgerà domenica, a partire dalle 16, nell’auditorium del centro “Ain Karim Salvatore Giuliano” di monte Pancali, fondato da mons. Giovanni Maria Sortino, la 24° edizione del premio “Anziano dell’anno”. A riceverlo sarà quest’anno la signora Concetta Innao.

Gli ospiti. Alla manifestazione (nella foto Fecf di copertina un momento della cerimonia della scorsa edizione) interverranno il sindaco Giuseppe Stefio, l’arcivescovo di Siracusa mons. Salvatore Pappalardo, il rettore del centro e della piccola chiesa annessa della Sacra Famiglia di Nazareth, don Marco Pandolfo, e la direttrice della struttura geriatrica suor Mary Anne Nwiboko della congregazione delle Figlie di Maria Madre della Misericordia.

La cerimonia. La cerimonia, presentata da Michele Ruma e Lidia Giorgio, sarà allietata dalla violinista Erika Ragazzi, dal dj Concetto Quadarella e dalla cantante Selenia Gibilisco. Nel corso della manifestazione si esibiranno gli anziani del centro e saranno consegnati diversi riconoscimenti, tra cui anche un premio al poeta Alfio Caltabiano

© Riproduzione riservata

One Comment

  1. Alfio says:

    Premio al poeta? Questo signore ha il vezzo di accumulare anche ononorificenze, molto dubbiosi2 i rrilasci. Tipicone di chi ama titolarsi o/ rivestire incarichi associativi molto discutibili. I Combattenti e Reduci è una Grande associazione nazionale. I reduci del 1 conflitto m2ondiale, DEFUNTI oramai da molti anni, cittadini carlentinesi- nello specifiico- del II Conflitto mondiale, da remote reminiscenze, credo che, di Reduci di quel disastroso conflitto mondiale in città abbiano raggiunto la PATRIA CELESTE tutti. Questa associazione: 1 in primis dovrebbero conoscere le date storiche della nostra Patria.2: avrebbe avuto il COMPITO MAGGIORITARIO nel dare un DEGNO ONORE ALLO SCORSO 4 NOVEMBRE 2018, NEL 100^ ANNIVERSARIO DELLA VITTORIA ITALIANA , DELLA IV GUERRA DI INDIPENDENZA NAZIONALE ( Presa di Trento e Trieste. Organizzare per tramite il Comitato Nazionale- la venuta in città de corpo degli Alpini o dei Bersaglieri. La città ahimè ha memoria labile, tutti abbiamo svolto il percorso delle scuole elementari. Non propiniamo, come è uso e costume degli ultimi 15 anni, in Italia , applicare ” NON DIVULGHIAMO LA STORIA PATRIA, attenzione ” si rischia di cucire le bocche perché si passa per neo fascisti. NO CITTADINI MIEI, ricordare i nostri anziani è stupendo, magnifico. È deplorevole DOVER FAR DIMENTICARE IL SANFHE VERMIGLIO DEI TANTI CITTADINI CARLENTINESI CHE PERIRONO PER FAR STARE OGGI IN PACE L’ITALIA. Molto dubbioso sul dover applicare A CHI CI FA ? IU NENTI SACCIU E NENTI MATA CUNTARI. RIFLETTIAMO TUTYI SENZA ALCUM COLORE POLITICO. Non mi reputo il difensore civico, ms oggi è facile usare smartphone e affini, quando nelle VERE GIOIE CI SONO FIGLi Nipoti Pronipoti che sconoscono anche i nomi dei perdonaggi stoeici nella toponomastiaca cittadina dal centro storico alle periferie sud e nord della citta . Carleontina… mi scuso per la rabbia ma : ” CHI SCONOSCE LA PROPRIA STORIA – ANCHE FAFAMILIARE- NON POTRÀ VIVERE UN ROSEO Futuro. Riflettiamo miei concittadini. Ai posteri l’ardua sentenza. Posso apparire irriverente con riflessione accurata e da csign. Caltabiano o/e con i dormienti concittadini, chi mi conosce sa che amo la mia città, la storia tutta ma ho voluto applaudire l’evento con una riflessione viva e accorata.Unv augurio a tutti gli anziani della nostra città ” LORO SONO LA NOSTRA MEMORIA VIVENTE. Ricordiamolo sempre. Sani e ammalati disabili o nò, di qualsiasi fede . Un abbraccio,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com