breaking news

98 EVENTI IN 98 GIORNI. BILANCIO POSITIVO DI “LUCI A SIRACUSA”

98 EVENTI IN 98 GIORNI. BILANCIO POSITIVO DI “LUCI A SIRACUSA”
Attualità
0

E’ tempo di bilanci per l’Assessorato Regionale al Turismo Dipartimento Servizio Turistico Regionale di Siracusa, promotore della sesta edizione di Luci a Siracusa, la rassegna di musica, arte, teatro ed incontri  giunta ormai, quasi a conclusione per quest’anno. Un percorso lungo quasi 4 mesi, 98 giorni con Luci a Siracusa durante i quali la macchina organizzativa ha gestito, non senza difficoltà, un cartellone ricco di appuntamenti: 82 eventi  direttamente promossi e 16 ospitati,  per un totale di 98 eventi. In sintesi,  98 giorni per 98 eventi,  che culmineranno domenica con il concerto evento di Nicola Piovani “I viaggi di Ulisse” nella singolare location del Tempio di Apollo, luogo d’eccezione messo a disposizione dall’Assessorato ai Beni Culturali e I.s.- Servizio Parco Archeologico. Il sito storico, dall’inestimabile valore, sarà  scenografia naturale per stasera anche di “6 Personaggi in Cerca di Autore” a cura dell’Istituto nazionale del Dramma Antico e, ieri sera lo è già stato per la quarta edizione di “734 a. C. Le origini di Siracusa”,  evento celebrativo sulla stratificazione della città.
Dai  dati ufficiali,  forniti dal Dipartimento Servizio Turistico Regionale n. 19  di Siracusa,  sulla scorta dei contratti e degli accordi attuati per questa sesta edizione,  la  ULA diretta (unità-lavorative-anno) è pari, quest’ anno,  ad un valore di 3,03 con un dato certo di occupazione pari , alla data odierna,  a 426 persone. Sulla base dei dati consolidati della scorsa edizione,  si è registrato durante i mesi della manifestazione, un incremento di presenze alberghiere pari a +27%, percentuale positiva non soltanto in rapporto alla realta’  di Siracusa e della sua provincia  ma, soprattutto, incremento eccezionale  se confrontato con la media nazionale, notevolmente più bassa nello stesso periodo. Tale incremento riporta, a cascata,  sul territorio investimenti economici non indifferenti. Infatti, sempre nella quinta edizione, sulla base dei dati procapite spesa dettati dall’ISTAT su scala nazionale, negli stessi mesi in cui si è tenuto “Luci a Siracusa”, è stata prodotta  una spesa sul territorio, pari quasi a 4 milioni di euro. Per quest’anno i dati non sono ancora disponibili ma saranno resi noti a consuntivo della manifestazione . Certo è,  che in questa sesta edizione,  grazie alla nuova declinazione business to business della Settimana Lucia di Svezia, il Servizio Turistico Regionale n.19  ha organizzato  un weekend tutto dedicato alla promozione eno-agro-turistico alimentare della nostra terra con workshop che hanno visto a confronto buyer scandinavi e operatori siciliani. Non soltanto astratti apprezzamenti ma concrete iniziative volte a favorire l’economia siciliana e la promozione dell’immagine dell’isola sul territorio internazionale. Incrementi di fatturato per gli operatori locali che hanno sottoscritto differenti contratti con  importanti buyer scandinavi.  Curiosando tra gli ordini contrattualizzati, emerge
l’ acquisto di pasta di esclusiva lavorazione artigianale, di olio extra vergine di oliva di alta qualità prodotto in contrada Contessa a Buscemi e di acciughe sott’olio. Richiesta che eccelle quella  dei prodotti tipici isolani relativamente agli affumicati di pesce spada, tonno, ricciola e cernia. Il dato inconfutabile che, più di ogni altra edizione, però,  ha dato nel 2012  prova della necessità per la nostra città della presenza maggiore di eventi culturali e artistici, di occasioni di intrattenimento non soltanto per i turisti ma anche per i cittadini di tutta la provincia e dei capoluoghi limitrofi, è stato il tutto esaurito nel 98% degli eventi proposti. Contando solo la copertura dei posti a sedere per gli eventi in calendario fino ad oggi, sono state registrate ben 50.000 presenze nette. E i dati escludono il weekend al Tempio di Apollo con il grande e celebre Maestro Piovani,che richiamerà un importante numero di spettatori che si andranno ulteriormente ad aggiungere ai numeri,  ad oggi, forniti. Sale stracolme,  code per l’ingresso davanti ai siti, persone che sono dovute tornare indietro senza poter assistere ad eventi che hanno registrato il tutto esaurito già un’ora prima dell’inizio dello spettacolo. 
“Perché tante presenze?-  chiediamo alla Dott.ssa Ivana Taschetta , Responsabile Del Dipartimento Servizio Turistico Regionale n.19 Di Siracusa- “Perché il piano di comunicazione che abbiamo studiato e proposto per la promozione di Luci a Siracusa ha garantito una copertura di media non soltanto a livello locale e regionale ma anche a livello nazionale. Stampa, tv, radio, affissioni,web ma anche strumenti di marketing di ultima generazione come i social network hanno assicurato una diffusione capillare di tutti gli spettacoli in calendario su un target allargato. 225 articoli su carta stampata, 6 speciali, 172 articoli web, sono numeri che ad oggi sono stati resi trasparenti sul sito di Luci a Siracusa che è risultato un ulteriore strumento del marketing mix scelto, perché  aggiornato in tempo reale, evento dopo evento,  dando riscontro del lavoro fatto quotidianamente e dei risultati di tutto esaurito agli eventi, grazie, anche, alla photogallery presente e alla sezione rassegna stampa che racchiude ogni articolo uscito. L’azione strategica per rendere la manifestazione strumento di richiamo turistico e occasione di sviluppo economico per il territorio è stato adottare un calendario di eventi di generi d’intrattenimento differenti e variegati, garantendo un ventaglio di opzioni che hanno interessato pubblici diversi per età, per genere d’interesse, per occasione d’uso. Pienoni registrati con grande sorpresa, non soltanto per spettacoli con artisti di livello nazionale ma anche con spettacoli di artisti locali. C’è sete di teatro, arte, cultura in una città in cui “La Nuova Scena” il Giovedì riempie un grande cine-teatro privato e la Domenica della stessa settimana, con il medesimo spettacolo, registra il tutto esaurito di posti a sedere e all’impiedi alla Sala Randone. Risultati eccezionali sono stati ottenuti con l’esibizione dei chitarristi rock, ospiti di Guitar Circus e da rassegne come Ortigia in Blues e  da Luci in Jazz, che per 5 giorni consecutivi ha portato sul palco nomi del calibro di Fabrizio Bosso, uno dei trombettisti jazz italiani più stimati al mondo, apparso all’ultimo Festival di Sanremo al fianco di Nina Zilli e ospite fisso del nuovo show di Panariello su Canale 5. Grande affluenza di pubblico si è registrata anche, nonostante le avverse condizioni atmosferiche, durante l’esibizione della soprano Francesca Scaini vincitrice del premio Callas,  ospite di punta della rassegna Voci a Siracusa. Una varietà di generi che ha accontentato un po’ tutti i gusti degli appassionati fino alla rassegna di teatro per bambini. Una citazione a parte meritano le mostre  che hanno visto la partecipazione di artisti italiani tra i piu’ stimati a livello internazionale come Giovanni Frangi con “Albatros”, “Sicilia Incanti Di Luce” dello spezzino Roberto Braida, e le collettive “Lucia nell’arte del presente” e “Santa Lucia la devozione nell’arte ” . Quest’ultima esposizione  d’arte contemporanea sul sacro e sulla luce si è avvalsa della partecipazione di famosi artisti a livello nazionale a confronto sul tema del sacro e della luce come Giovanni Chiaramonte, Michele Ciacciofera, e Paolo Scirpa con la sua installazione dal titolo Luce Stellare, opera del 1987″.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com