breaking news

A BREVE RESTYLING DELL’AREA INFANTILE

A BREVE RESTYLING DELL’AREA INFANTILE
Sanità
0

Va riorganizzata l’area materno-infantile in Sicilia e questo sarà fatto entro la fine dell’anno. E’ la garanzia che arriva dalla Regione,dopo i recenti studi, secondo cui nell’isola si registra il piu’ alto tasso di mortalità infantile, oltre che di parti cesarei. La Regione prospetta un “restyling” “secondo logiche moderne, per dare efficienza a un sistema che sconta parecchi ritardi”. Parole dell’assessore regionale alla Sanità, Massimo Russo, secondo il quale è indispensabile “recuperare il tempo perduto e toglierci di dosso la “maglia nera” che ci e’ stata assegnata dalle ultime statistiche, secondo cui la Sicilia si trova ai primi posti in Italia per numero di parti cesarei e tassi di mortalita’ infantile”. Russo ha fatto il punto della situazione al convegno sul tema “l’area materno – infantile in Sicilia” che si e’ svolto stamattina alla sala Gialla di Palazzo dei Normanni, a Palermo”Anche la politica – ha proseguito Russo – deve fare la sua parte, adottando provvedimenti che tengano conto delle evidenze scientifiche ed evitando, come e’ avvenuto in passato, di ritenersi onnipotente e di potere imporre scelte magari dettate da logiche clientelari o legate agli interessi di piccole realta’ territoriali. Bisogna agire, invece, nell’interesse del paziente, in questo caso della gestante e del bambino. Troppo spesso, in Sicilia, ci sono sindaci e consiglieri che nella convinzione di fare un servizio alla propria comunita’, cercano di evitare la chiusura di punti nascita che sono inadeguati e che – come dimostrato dai numeri – sono pericolosi per la madre e il neonato”.(FLO)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com