breaking news

ACCESSI AL MARE SEMPRE PIU’ VIETATI

ACCESSI AL MARE SEMPRE PIU’ VIETATI
Attualità
0

Anno dopo anno sono sempre meno i varchi a mare lungo la costa siracusana. Novità di questa stagione estiva, l’impossibilità ad accedere a Punta della Mola, al Plemmirio, in quanto alcuni residenti avrebbero posizionato dei massi proprio per vietare l’accesso al mare. Sembra che alcune associazioni ambientaliste, una decina di giorni fa, abbiano organizzato sul posto una escursione e che alcuni giorni dopo i proprietari dei terreni abbiano innalzato un divieto di transito  lì sul sentiero che conduce al mare  con massi che lascerebbero prevedere una più definitiva recinzione. In quei terreni infatti dovrebbe sorgere presto un altro villaggio turistico, il cui progetto svelato in anteprima dagli ambientalisti siracusani, dovrebbe inglobare anche la costa in quel tratto ormai ex demaniale. Si realizza così una totale chiusura della costa di Punta della Mola. Considerando poi che un’altra società siracusana sta per costruire un terzo villaggio turistico proprio sopra la grotta della Pillirina, l’intera zona che va da Punta della Mola a Punta del Gigante non solo sarà deturpata dal cemento, ma anche preclusa alla gente. Da molti anni poi il villaggio turistico Il Minareto ha impedito l’accesso pedonale al mare in quel tratto di costa e il golfo di Massa Olivieri è stato precluso ai cittadini. A denunciare la situazione il Centro Studi Davide contro  Golia, il Comitato Parchi Siracusa e i Grilli Aretusei che lamentano la minaccia di preclusione irreversibile anche della costa rimasta fino a qualche settimana fa di pubblica fruizione, chiedendo alla polizia demaniale di intervenire e al Sindaco di Siracusa di disporre immediatamente con un ordinanza sindacale il ripristino dell’uso pubblico del sentiero che consentiva liberamente a mezzi e a persone di percorrere fino al faro di Capo Murro di Porco il perimetro costiero. Le associazioni invitano anche i responsabili della Riserva Marina del Plemmirio ad intervenire per rivendicare la piena fruizione dell’area e assicurarne la tutela a vantaggio dei siracusani che si trovano così privati di un altro pezzo di costa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com