breaking news

Aci Castello | La Sistemia Saturnia vola sul campo del Casarano

21 Febbraio 2022 | by Redazione Webmarte
Aci Castello | La Sistemia Saturnia vola sul campo del Casarano
Sport
'
0

Settima vittoria consecutiva per la Sistemia Saturnia, che espugna, grazie a una prova da copertina, il campo del Casarano.

 L’approccio alla partita dei castellesi, allenati da Waldo Kantor, si rivela determinante in una sfida così importante. Rimasto a casa Cesare Gradi, colpito da un’intossicazione, il tecnico argentino manda in campo dal primo punto Roberto Battaglia che risponde presente con otto punti finali. L’atteggiamento è quello giusto. La gara di Cutrofiano rivela ancora una volta lo straordinario momento di forma della squadra che insegue la promozione in A2 e che sta vivendo una crescita sul piano caratteriale importante.

PRIMO SET. L’approccio della Saturnia si rivela vincente. Lucconi apre i conti (2-0). Zappoli inaugura il tabellino dei punti con un ace. Casarano – che deve recuperare tre partite – non gira, subisce il colpo. Frumuselu (cinque muri punto) intercetta il secondo tocco del regista avversario (5-10). Volano i castellesi. Zappoli e Lucconi non sbagliano un colpo. Smiriglia fa buona guardia  (9-17). La formazione di casa forza il servizio. Cerca di darsi una scossa e ci riesce. Si riporta prima a meno 4 (14-18) e poi a meno tre (21-24), prima di cedere 23-25 (battuta sbagliata dei pugliesi).

SECONDO SET. Gli attacchi di Lucconi e Battaglia valgono il doppio vantaggio sul 13-15, conservato fino al cartellino rosso all’indirizzo dei pugliesi sul 16-18. Da qui la Saturnia prende il largo e chiude con un ace di Lucconi per 19-25. TERZO SET. Grande equilibrio nel terzo set. Casarano non ci sta ad ammainare la bandiera. Allunga il passo, approfittando anche di qualche errore di Lucconi e compagni. L’ace di Cottarelli riporta a la Saturnia a un solo punto (12-11 per i locali). La ricezione ospite vacilla. Casarano, spinto da Petras, vola 16-12 prima e, poi, 21-18. L’atmosfera si fa calda per le proteste locali all’indirizzo dell’arbitro. Lucconi e Zappoli (65% di efficienza in attacco) alzano il tiro. Tutta la squadra ci crede, non molla un passo, centrando prima l’aggancio e poi il definitivo sorpasso sul 26-24 finale.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *