breaking news

Agnone Bagni | Estate nuova, problemi vecchi. Magnano: «Non è cambiato nulla»

17 Luglio 2018 | by Silvio Breci
Agnone Bagni | Estate nuova, problemi vecchi. Magnano: «Non è cambiato nulla»
Attualità
'
0

Ferma condanna del fondatore ed ex presidente dell’associazione che riunisce residenti e villeggianti della località balneare. Parcheggi, viabilità, controlli della Polizia Municipale, pulizia: amministrazione comunale megarese sotto accusa.

Stessa spiaggia, stesso mare. E stessi problemi. «Avevamo riposto qualche speranza in questa amministrazione, ma dobbiamo prendere atto con rammarico che nulla è cambiato rispetto al passato». Una amarissima presa d’atto quella di Rosario Magnano, fondatore ed ex presidente dell’associazione intercomunale che riunisce residenti e villeggianti di Agnone Bagni, località balneare in territorio di Augusta ma storicamente frequentata da lentinesi e carlentinesi.

«Si stava meglio quando si stava peggio». Parcheggi, viabilità, controlli della Polizia Municipale, pulizia dell’arenile e dell’unica strada pubblica esistente: «Tutti gli impegni formalmente assunti dall’amministrazione comunale di Augusta – denuncia Magnano – sono stati disattesi. Ogni anno, da 30 anni, è la stessa storia. Con l’aggravante che, in molti di noi, questi ultimi amministratori avevano suscitato la convinzione che le cose potessero cambiare. Abbiamo dato loro del tempo, ma alla quarta stagione estiva riteniamo di poter affermare che forse si stava meglio quando si stava peggio».

Dalla viabilità alla pulizia. «Non riusciamo a ottenere – prosegue Magnano – neppure la manutenzione dell’impianto di illuminazione. Per non parlare della raccolta dei rifiuti. Se non intervenisse l’Associazione con i propri fondi, il lungomare rimarrebbe invaso dai rifiuti e in un paio di settimane scoppierebbe l’emergenza sanitaria». E poi l’acqua. «Quella che ci viene erogata – aggiunge ancora Magnano – non solo non è potabile ma è anche potenzialmente dannosa per usi domestici diversi, al punto che molti residenti si sono dovuti dotare di filtri».

«Si abbia il coraggio di passare la mano». «Tutti problemi noti all’amministrazione comunale augustana, al sindaco e al vicesindaco. Fin dal loro insediamento, nell’estate del 2015, abbiamo suggerito anche le possibili soluzioni, molte delle quali realizzabili a costo zero. È arrivato il momento di ammettere che non si è in grado o che non si ha interesse a risolvere i problemi di Agnone Bagni. E allora si abbia il coraggio di passare la mano ad altri che avrebbero maggiore interesse non fosse altro che per motivi politici. Si faccia uno sforzo per restituire questo territorio ai lentinesi e ai carlentinesi che lo abitano».

© Riproduzione riservata

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com