breaking news

AL CIAPI CONVEGNO SULLO STATO DI ATTUALE STABILITA’ DELL’INQUINAMENTO ORGANIZZATO DAL LIONS CLUB

AL CIAPI CONVEGNO SULLO STATO DI ATTUALE STABILITA’ DELL’INQUINAMENTO ORGANIZZATO DAL LIONS CLUB
Attualità
0

Si è svolto ieri, presso i locali del C.I.A.P.I., il Convegno sullo stato di attuale stabilità dell’inquinamento dal titolo:“Aree Industriali in Sicilia.. Mare e Coste.. Stato dei siti. Risanamento Ambientale”. Il Convegno è stato pensato e presieduto dal Governatore Lions Club Sicilia, Sebastiano Di Pietro, coinvolgendo nell’organizzazione i Lions Club Gela, Priolo Gargallo, Milazzo, Golfo di Gela, l’International Association of Lions Clubs, Distretto 108Yb. Per il Governatore Di Pietro, scegliere il tema da trattare non è stato difficile, data la sua provenienza che gli fa ben conoscere la zona e le varie problematiche, che presenta il nostro sito industriale. “La sede che ci ospita, il C.I.A.P.I., è quella che, per oltre 50 anni, ha fornito la mano d’opera specializzata alla zona industriale ed io qui ho insegnato, dando per 30 anni il mio contributo al progresso civile. Oggi, quindi, non siamo qui per ricercare i colpevoli di un’industrializzazione un po’ azzardata, ma, per ricercare possibili soluzioni”. Scopo del Convegno dei Lions, secondo il coordinatore Pezzella,  è la realizzazione di un giusto contributo attraverso una diagnosi concreta e di qualità sullo stato attuale di inquinamento, rappresentata concretamente in una sintesi delle principali attività svolte dal Gruppo di Studio, nelle aree d’intervento tra le quali Priolo, Milazzo, Gela. Intervenendo il sindaco di Priolo, Antonello Rizza, ha ringraziato il Governatore per la grande sensibilità, trasparenza e linearità comportamentale, con cui ha dato vita all’evento. La  zona industriale – ha detto il primo cittadino di Priolo – non riesce a garantire sicurezza perché vetusta e per quanto riguarda le bonifiche non si sa se i 770 milioni di euro, previsti per questo, arriveranno o meno. “A torto si crede che la panacea di questa zona siano le bonifiche, ma, i diecimila posti attuali, non potrebbero mai sostituirli le bonifiche, pensare questo fatto mi sembra inammissibile. Per non parlare di possibili reinvestimenti con altri insediamenti industriali, che risultano molto difficili, visto che le grosse aziende, per vendere le aree, su cui impiantare i siti, chiedono 20 euro al metro”. Alla fine i relatori del Lions hanno presentano i risultati riguardanti le azioni espletate dal Gruppo di Lavoro, nel contesto degli obiettivi strategici fissati comprendenti un monitoraggio ambientale svolto a Priolo Gargallo, a Gela ed a Milazzo,  una tesi universitaria , un questionario informativa ambientale ed una illustrazione del volume: “Lions Sicilia, anno sociale 2011-2012 – Consuntivo delle attività sul TSD”.  

Silvana Baracchi            

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com