breaking news

Lentini | Ammodernamento via Etnea, finalmente cominciati i lavori

10 Ottobre 2019 | by Silvio Breci
Lentini | Ammodernamento via Etnea, finalmente cominciati i lavori
Attualità
0

Dopo anni di attesa e qualche scontro recente tra le due amministrazioni comunali. L’assessore ai Lavori pubblici: «Faremo tutto il necessario per limitare i disagi».

Via Etnea, era ora. Dopo lunghi anni di attesa e qualche frizione recente su tempi e modalità di esecuzione degli interventi tra le amministrazioni comunali di Lentini e Carlentini, sono stati finalmente avviati i lavori di ammodernamento di via Etnea. Due milioni e mezzo di euro – fondi in parte (poco più di due milioni) provenienti dalle risorse della legge 433 del 1991 per la ricostruzione dei centri colpiti dal terremoto del 1990 e in parte (343 mila euro) dalle due amministrazioni comunali, che hanno acceso, ciascuna per la propria quota, un mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti – per dare un nuovo volto alla strada che segna fisicamente il confine tra i territori dei due Comuni, ma di fatto unisce i due centri abitati, e per rendere sicura quella che è nei fatti la principale via di fuga, per Lentini ma anche per Carlentini.

Bosco: «Un giorno di cui fare memoria». Per il sindaco Saverio Bosco un giorno – quello dell’avvio concreto del cantiere – di cui fare memoria, poiché è il frutto «dei tantissimi viaggi a Palermo e delle tante riunioni fatte con l’allora presidente della commissione bilancio e programmazione all’Ars, Vincenzo Vinciullo, per riallacciare i fili di un progetto che stava per diventare una incompiuta». Fondamentale anche il lavoro svolto dalle precedenti amministrazioni per la progettazione dell’opera e per il suo inserimento tra gli interventi a suo tempo ammessi a finanziamento nell’ambito delle risorse della legge post terremoto.

Valenti: «Faremo tutto il necessario per limitare i disagi». In questa prima fase i lavori stanno interessando il tratto, versante Lentini, compreso fra gli incroci con le vie Curiel e Kennedy. L’assessore ai lavori pubblici Alessio Valenti, intanto, fuga ogni timore sulle possibili ripercussioni sulla viabilità. «Faremo tutto il necessario, insieme al Comune di Carlentini e d’accordo con l’impresa, per limitare i disagi», dice. L’impresa aggiudicataria, la “Lavoro e progresso” di Reggio Calabria, avrà diciotto mesi di tempo per ultimare un intervento che prevede la realizzazione di un chilometro di nuova carreggiata, della larghezza di 22 metri circa, con marciapiedi, nuova rete idrica e fognaria, impianto di illuminazione e due rotatorie, la prima all’altezza dell’innesto con la statale 194 Catania-Ragusa, l’altra dopo il nuovo ponte sulla linea ferroviaria, all’altezza dell’incrocio con via Martiri della Resistenza che porta verso Carlentini.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com