breaking news

Anche i bersaniani sulla crisi del PD.

8 Settembre 2010 | by Redazione Webmarte
Anche i bersaniani sulla crisi del PD.
Politica
0

Continua il dibattito interno al Partito Democratico di Lentini, dopo il documento dell’associazione LibertàEguale, esce con una propria analisi e proposta politica anche l’Area Bersani di riferimento dell’ex Sindaco dei Democratici di Sinistra Turi Raiti, dell’assessore dimissionario Paolo Censabella e di Bruno Marziano a livello provinciale.  Il documento esordisce con un tono chiaro: “Con le dimissioni di Paolo Censabella da assessore l’area Bersani ha preso le distanze dall’amministrazione Mangiameli. Lo ha fatto alla fine di un percorso di mesi, durante il quale molti tentativi sono stati messi in atto per riportare ad un equilibrio accettabile il rapporto tra il partito e l’amministrazione a guida PD.

Si critica fortemente l’operato del Sindaco e dell’Amministrazione perché si è smarrita l’idea di un collegamento tra la Giunta e il Consiglio Comunale, tra l’Amministrazione e il Partito, tra il Primo Cittadino e l’intera cittadinanza.  Con una perdita di capacità di guida della macchina amministrativa.  Continuano gli esponenti dell’area bersaniania: “Questo è quanto è accaduto a Lentini. Le conseguenze sono purtroppo sotto gli occhi dei cittadini, rese visibili dallo stato di abbandono dei luoghi che favorisce lo scivolamento lungo la china dell’insicurezza e dell’illegalità. A fronte di un’emergenza sempre più conclamata, le risposte amministrative tardano o sono assenti. Manca il bilancio, strumento indispensabile di programmazione. Non si discute di Piano Regolatore e di recupero del centro storico. Non c’è un ordine delle priorità negli interventi sul sociale. Nessuna attenzione reale alla crisi del settore agrumicolo, quasi liquidato come inutile orpello del passato. Nessuna proposta culturale elaborata dall’amministrazione, che è come dire la rinuncia ad un’idea attorno a cui consolidare senso di appartenenza e coesione di una comunità.

Le critiche sono anche nei confronti dei rapporti con gli altri partiti, con la distruzione della Maggioranza in Consiglio Comunale. Criticano fortemente la scelta del Sindaco di essere autosufficiente, e la posizione di quest’area è la stessa di quella che Bersani a lanciato per la nascita di una alleanza democratica, di un Nuovo Ulivo. I documenti fanno presagire che la situazione di Lentini, non sia tanto diversa da quella di Sortino, soprattutto delle elezioni amministrative di Lentini che si svolgeranno nella prossima primavera. (AL)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com