breaking news

ARRESTATO GILIBERTO,SOSPESO DA API

3 Settembre 2010 | by Redazione Webmarte
ARRESTATO GILIBERTO,SOSPESO DA API
Cronaca
0

Sgomento negli ambienti politici per l’arresto di Giorgio Giliberto, 50 anni, assessore alle Attività produttive della giunta comunale di Pachino, retta da Paolo Bonaiuto. L’esponente dell’amministrazione municipale è stato arrestato dalla polizia con l’accusa di concussione. Avrebbe incassato una tangente di 2 mila e 500 euro. Ad ammanettarlo sono stati gli agenti della Squadra Mobile di Siracusa. Secondo quanto denunciato dalla sua presunta vittima, un imprenditore che si occupava di servizi antirandagismo, l’assessore avrebbe preteso una tangente. Gli investigatori sono intervenuti nel momento dello scambio, cogliendo Giliberto nella flagranza del reato. All’esponente dell’esecutivo Bonaiuto sono stati concessi gli arresti domiciliari. Il suo partito, “Alleanza per l’Italia” ha deciso di sospenderlo dalle sue funzioni e dagli incarichi interni alla forza politica, in attesa che la vicenda venga chiarita.  Il deputato regionale Mario Bonomo parla di “massimo rispetto e fiducia nell’operato della magistratura”. A Giliberto – aggiunge Bonomo – va, sul piano umano, la vicinanza in un momento certo non facile dal quale confido  possa venire fuori riuscendo a dimostrare le proprie ragioni. Essendo comunque  l’integrità morale precondizione essenziale ed indispensabile per l’avvio ed il mantenimento della militanza politica in Alleanza per l’Italia, allo stato degli atti ed in attesa che le conseguenti decisioni vengano adottate dagli organismi interni deputati nei tempi e con le modalità previste – ha concluso l’on. Mario Bonomo – ritengo che Giorgio Giliberto vada considerato sospeso dalle funzioni ed incarichi di partito”.   (flo)  

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com