breaking news

Augusta| A Messina i 67 migranti. Per imbarcarsi da Smirne hanno pagato 5000 euro

Augusta| A Messina i 67 migranti. Per imbarcarsi da Smirne hanno pagato 5000 euro
Cronaca
'
0

Sono stati trasferiti a Messina i 67 migranti arrivati ieri mattina al porto di Augusta. Il ministero dell’Interno ha disposto che lasciassero lo scalo megarese, dove hanno stazionato per poche ore, per essere accompagnati nella città dello Stretto.

Si tratta  delle 67 persone di nazionalità pakistana  intercettate  nella notte del 12 luglio a largo di Noto a bordo di una barca a vela “Uzun”, battente bandiera turca, condotta da due scafisti, un lettone e un georgiano, fermati dal Gruppo interforze per il contrasto dell’immigrazione clandestina, diretto dal sostituto commissario Carlo Parini a seguito delle indagini avviate della Procura  della Repubblica aretusea. I migranti sono stati trasferiti ieri pomeriggio intorno alle 17, dalla motovedetta della Guardia di finanza di Messina “Pv9”. La barca a vela intercettata dal radar di bordo di un’unità navale del Gruppo aeronavale di Messina dipendente dal Comando operativo aeronavale di Pratica di Mare, è sotto sequestro nel porto commerciale di Augusta. I migranti, tutti uomini e si trovano in buone condizioni di salute, hanno fornito testimonianze al Gicic il quale dai racconti ascoltati ha appreso che la barca a vela è partita dal porto di Smirne, in Turchia 6 giorni fa  e che  i migranti per il viaggio hanno pagato 5000.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *