breaking news

Augusta | Aggressione in carcere: il Cnpp chiede l’avvicendamento dei vertici e ispettori ministeriali

Augusta | Aggressione in carcere: il Cnpp chiede l’avvicendamento dei vertici e ispettori ministeriali
Augusta
0

All’indomani dell’ennesimo episodio di violenza che si è verificato nel carcere di Augusta, il segretario generale del Cnpp (Coordinamento nazionale polizia penitenziaria) Giuseppe Di Carlo chiede l’avvicendamento delle autorità dirigenti e l’invio nel penitenziario di contrada Piano Ippolito di ispettori ministeriali. “La tensione ormai è altissima” scrive in una nota inviata al capo del dipartimento dell’amministrazione penitenziaria Bernardo Petralia.

In seguito all’ultima aggressione che si è verificata nel carcere di Augusta il segretario generale del Cnpp (Coordinamento nazionale polizia penitenziaria) Giuseppe Di Carlo chiede l’avvicendamento delle autorità dirigenti. Richiesta inviata attraverso una nota indirizzata al capo del dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria Bernardo Petralia e per conoscenza, tra gli altri, al provveditore regionale Cinzia Calandrino e alla direttrice della casa di reclusione Angela Lantieri. “Erano circa le 11 – ricorda il sindacalista – quando si scatenata l’ennesima violenza perpetrata ai danni di un poliziotto in servizio nei reparti detentivi, due detenuti extracomunitari per futili motivi, hanno messo in atto un vero e proprio pestaggio, salvo solo per miracolo, grazie all’intervento di altri colleghi si è riusciti a scongiurare il peggio, purtroppo, a seguito della violenza il collega è stato portato al vicino nosocomio la cui prognosi è stata di 12 giorni di riposo.  

E’ lapalissiano che, nella sede di Augusta vi è la necessità di un cambio di vertici. l’Amministrazione – si legge nella nota – non può consentire che i servitori dello Stato vengano impunemente aggrediti, aggressioni che, nella su citata sede si susseguono da oltre 4 mesi. Purtroppo, sembra che non vi sia quella trasparenza della procedura amministrativa che una pubblica amministrazione è tenuta a rispettare e cosa ancor più grave, è che il tutto è avvenuto a meno di un giorno di distanza dalla visita del suo vice capo dipartimento Roberto Tartaglia, in visita alla casa di reclusione di Augusta. Prima che si arrivi a ricordare l’ennesimo martire del corpo di polizia chiediamo l’invio degli ispettori ministeriali per valutare le responsabilità personali, se ci sono, nonché disporre l’avvicendamento delle autorità dirigenti di quella struttura, dove la tensione”. Per il segretario generale del Cnpp non si può non intervenire nell’immediatezza per ripristinare il giusto rapporto di sicurezza e trasparenza della sede di Augusta.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com