breaking news

Augusta | Anziani e sanità al palo, Lo Turco sollecita interventi

31 Dicembre 2022 | by Redazione Webmarte
Augusta | Anziani e sanità al palo, Lo Turco sollecita interventi
Attualità
'
0

Assenza di servizi per gli anziani e carenze nell’ambito sanitario ad Augusta il segretario dello Spi Cgil, Carmelo Lo Turco sollecita interventi.

Anche il 2022 volge al termine senza aver visto la rinascita di un centro ricreativo per gli anziani. Sempre gli anziani incontrano difficoltà e lunghe attese per prenotare visite al Muscatello. Il segretario dello Spi Cgil, Carmelo Lo Turco sollecita provvedimenti.

 “Io non chiedo un centro anziani solo per i terza età – ha detto il sindacalista – ma anche per i disabili affinché possano incontrarsi tutti insieme in una struttura messa a disposizione dall’Amministrazione comunale per socializzare e trascorrere il loro tempo libero e per i giovani affinché dagli anziani  apprendano il passato”.

Carmelo Lo Turco ha parlato anche della sanità. “Purtroppo l’ospedale Muscatello – ha aggiunto il segretario dello Spi Cgil – non è abbastanza organizzato per quanto concerne la fornitura di assistenza e servizi. Lunghe code continuano a registrarsi per prenotare visite o esami che vengono poi fissati a lungo, a volte a lunghissimo termine. Non resta dunque che effettuarle a pagamento, quando il caso di urgenza lo richiede, con esborso di denaro per persone che non hanno grandi disponibilità economiche.

Per sottoporsi a risonanza magnetica e a tac sono tanti i mesi di attesa. Tutto ciò è semplicemente vergognoso. Il terzo piano del nuovo padiglione del presidio ospedaliero megarese è vuoto quando invece potrebbe essere adibito all’erogazione di servizi essenziali. I fondi per completarlo, come ci è stato riferito, sono stanziati e giacciono a Palermo da parecchi anni. Gli spazi e le risorse ci sono, quindi mi domando come mai sia tutto fermo e i locali rimangano inutilizzati per la finalità per cui sono stati realizzati”.

 Il sindacalista stigmatizza il fatto che, un anziano per sottoporsi a riabilitazione debba recarsi a Siracusa. “In considerazione del fatto che, il responsabile della sanità di un comune è il sindaco – conclude Carmelo Lo Turco –  invito il nostro primo cittadino ad impegnarsi con tutte le proprie forze affinché le cose cambino. Nelle scorse settimane, durante un incontro che si è tenuto nella sede dell’associazione filantropica “Umberto I” e alla quale il nostro sindaco Giuseppe Di Mare, insieme al direttore sanitario dell’Asp di Siracusa, Salvatore Madonia, ha partecipato è stata dipinta una situazione ottimale del Muscatello. E’ vero gli strumenti ci sono ma manca il personale, carenza che si registra in tutti i reparti”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20
Visualizzazioni: 335

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *