breaking news

Augusta| Appello congiunto a difesa dell’ospedale Muscatello

Augusta| Appello congiunto a difesa dell’ospedale Muscatello
Sanità
'
0

A lanciarlo :Maria Carmela Giannone, Giuseppe Tedesco,  Luca Campisi e Alessandro Riera. Sarà formato un comitato permanente per tenere alta l’attenzione sul nosocomio megarese.

“Successivamente il consiglio comunale nella seduta monotematica e l’assemblea pubblica organizzata al Ruiz in data 30 maggio 2016, riguardante le sorti dell’ ospedale Muscatello, sembra essere sceso l’interesse sull’argomento. Dopo alcuni incontri mirati a trovare risposte abbiamo pensato da cittadini augustani – dicono i promotori dell’iniziativa – di lanciare tenere alta l’attenzione. “Non possiamo tollerare che si continui a perpetrare lo smantellamento del nostro nosocomio, con l’ ultima chiusura in ordine di tempo del reparto di pediatria, con i continui e irrisolti disservizi, con le disattese leggi che vedono il Muscatello come ospedale di riferimento regionale per le malattie derivanti dall’ esposizione all’ amianto e dalla legge che prevede il potenziamento. Considerato che, la struttura insiste in un’ area industriale conclamata e tra le più importanti d’ Europa, chiediamo un sussulto d’ orgoglio all’ amministrazione, all’ associazionismo, al volontariato, alle forze dell’ ordine e della difesa e a tutti i cittadini. Inizieremo a spingere con forza, tutte le realtà locali per la istituzione di un comitato permanente a difesa del Muscatello, ovviamente, facendo tesoro dell’ encomiabile lavoro svolto dei comitati precedenti.  Il tempo sta per scadere definitivamente, non staremo con le mani in mano.  E’ arrivato il momento di difendere ciò che è nostro e ci appartiene, basta scrivere, commentare, lamentarsi è arrivato il momento di agire, mettendo da parte le coloriture politiche, impegnandoci  in sinergia allo scopo di sopraffare  tale situazione”.

 

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *