breaking news

Augusta| Bandi per l’affidamento di assistenza migranti

21 Dicembre 2017 | by Redazione Webmarte
Augusta| Bandi per l’affidamento di assistenza migranti
Attualità
0

La Prefettura di Siracusa cerca ditte che svolgano servizi di assistenza –accoglienza al porto dei migranti che sbarcano ad Augusta. Sono stati pubblicati, pertanto, ieri sul sito internet della Prefettura nella sezione “Bandi di gara e concorsi”, gli avvisi pubblici per l’individuazione di ditte idonee all’espletamento dei servizi di: approvvigionamento di beni di prima necessità;  di vettovagliamento; di pulizia e igiene ambientale dell’area di soccorso migranti.

Sempre ieri è stato pubblicato, sullo stesso sito internet e nella medesima sezione,  l’avviso pubblico riguardante la ricerca di mercato per l’individuazione di una ditta alla quale affidare i servizi funebri dei disperati che sbarcano cadaveri nello scalo megarese. Il termine ultimo  di presentazione delle istanze di adesione/partecipazione è fissato per le  12 del 5 gennaio 2018.

Come si ricorderà dalla firma del protocollo di intesa per la gestione degli sbarchi, avvenuta l’estate scorsa, il Comune di Augusta non si occupa più dell’erogazione di alcun servizio e non ha dunque l’onere di dover predisporre gravose anticipazioni di cassa.  La Prefettura ha sollevato il Comune dell’onere di garantire tutti i servizi connessi all’arrivo dei migranti ad Augusta.

Le nuove disposizioni in vigore dal mese di settembre sono contenute in un protocollo di intesa che l’amministrazione comunale ha siglato con la Prefettura, l’Asp di Siracusa, la Protezione civile regionale, la Croce rossa italiana, la Misericordia e l’associazione Emergency per la gestione degli sbarchi di migranti nel porto commerciale megarese. I termini dell’accordo sono positivi per Augusta che da alcuni mesi non fornisce più nessun servizio, né anticipa somme.

Fin all’inizio degli sbarchi ad Augusta, avvenuti per scelta del governo nazionale, tutte le attività formali e sostanziali relative all’accoglienza dei migranti sono state svolte dal Comune, ciò ha comportato un carico di lavoro non indifferente per gli uffici comunali, che hanno dovuto curare aspetti legati ai servizi da assicurare tempestivamente durante i numerosissimi sbarchi registrati negli ultimi anni.

Si tratta di attività che hanno riguardato la fornitura di pasti, di generi di prima necessità, di vestiario e accessori igienici, di pulizia e di sanificazione dell’area di accoglienza, i servizi funerari di eventuali salme sbarcate. Per consentire l’erogazione di tali servizi il Comune ha dovuto spendere cospicue quantità di denaro, di cui ha ottenuto quasi tutto il rimborso, ma l’anticipazione delle somme ha pesato non poco alle casse dell’Ente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com