breaking news

Augusta| Bando di gara per la gestione del PalaJonio

6 Ottobre 2016 | by Sebastiano Salemi
Augusta| Bando di gara per la gestione del PalaJonio
Attualità
'
0

L’Asd Augusta 1986 chiede al Comune la revoca del bando in autotutela.

La Asd Augusta 1986 che gestisce attualmente il Palajonio, attraverso il suo legale rappresentante, il presidente Andrea Tringali, ha presentato ieri una impugnativa del bando di gara dello scorso 23 settembre per l’affidamento in concessione dell’impianto sportivo comunale Palajonio. Con una pec indirizzata al sindaco, al segretario generale e al dirigente del Settimo settore, sono state evidenziate alcune “incongruità“. Ad essere contestati sono i criteri per la scelta dell’affidatario, i quali, si legge nel bloggif_lungobisdocumento, in tal caso “non rispettano non solo la realtà economica delle società sportive ma la
commissione di gara è tenuta a valutare prima i profili tecnici delle offerte e solo successivamente le offerte economiche“. Nel documento vengono citate sentenze del Consiglio di Stato, sezione V, tra cui la n. 10 del 2013, n. 1734 del 2011, n. 6509 del 2010 e n. 3217 del 2009, oltre a una sentenza del Tar Lombardia del 2015 inerente alle procedure indette per l’aggiudicazione di appalti pubblici sulla base del criterio dell’offerta economica più vantaggiosa. La società sportiva dilettantistica contesta inoltre la previsione nel bando di “regole che rendono la partecipazione incongruamente difficoltosa o addirittura impossibile, di disposizioni che rendono impossibile il calcolo di convenienze tecnica ed economica ai fini della partecipazione della gara e condizioni negoziali del rapporto contrattuale eccessivamente oneroso e obiettivamente non conveniente“. Viene  citata in merito la sentenza del Consiglio di Stato, sezione V, n. 6135 del 2011.  Secondo la società sportiva “l’ufficio che ha predisposto il bando ha dato parametri non veri sulle tariffe di utilizzo“. Alla luce di tali motivi e della giurisprudenza citata nell’impugnativa, l’Asd Augusta 1986 ha chiesto all’Ente la revoca del bando di gara in autotutela.

bloggif_57d1761565634

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *