breaking news

Augusta| Basta polemiche si proceda alla stabilizzazione dei precari

Augusta| Basta polemiche si proceda alla stabilizzazione dei precari
Politica
'
0

Riflettori ancora puntati sulla vicenda che riguarda gli 84 precari comunali, nel giorno della scadenza dell’ennesima proroga mensile del loro contratto. Sull’argomento intervengono ora i consiglieri comunali di #perAugusta Giuseppe Di Mare, Angelo Pasqua, Biagio Tribulato di AttivaMente dicendo: “basta scuse, polemiche e scaricabarili, si proceda immediatamente alla proroga e ad attivare le procedure per la stabilizzazione dei lavoratori precari del Comune di Augusta”.

“Siamo stanchi, lo sono i lavoratori innanzitutto, ogni mese a subire questo trattamento e questa situazione, si proceda immediatamente con la proroga trimestrale e non mensile dei loro contratti e si inizi subito il percorso per attivare le procedure della stabilizzazione dei precari” affermano i consiglieri comunali Di Mare, Pasqua e Tribulato“.

I 3 consiglieri dell’opposizione sottolineano il fatto che, la Regione con una nota ufficiale abbia confermato già gli stessi impegni per il 2018 delle coperture finanziarie dell’anno precedente. “Ora bisogna mettere da parte ogni interpretazione, delegittimazione o scusa, gli amministratori – dichiarano i consiglieri – si prendano le proprie responsabilità altrimenti dicano una volta per tutte cosa vogliono fare degli 84 lavoratori fondamentali per il funzionamento del nostro Comune. Questi atteggiamenti, queste richieste, questi continui rinvii mensili, l’ arrivare sempre all’ultimo giorno, suonano come veri e propri ricatti fatti nei confronti dei lavoratori che assumono natura persecutoria, se si usa a pretesto del mancato rinnovo una sentenza di un giudice che ha riconosciuto un diritto dei lavoratori, chiedere ai lavoratori di ritirare quelle firme o di fornirne altre e legare la proroga a questo è un atto, se confermato, vessatorio che nega i diritti dei lavoratori.

Il sindaco venga subito in Aula a riferire, a dare seguito alla mozione del Consiglio comunale che abbiamo presentato da almeno un mese sulla vicenda dei precari che abbiamo sospeso – continuano i consiglieri Di Mare , Pasqua e Tribulato – a patto che fossero avviate le procedure di stabilizzazione senza ricevere alcuna risposta, invitiamo il sindaco a comunicarci al microfono ciò che ha detto a lavoratori e sindacati. Inutile aggrapparsi alla richiesta di ricevere lo schema di riparto delle somme da parte degli uffici della Regione, quello arriverà, ma nel momento in cui l’Assemblea regionale è impegnata nella votazione della finanziaria è una scusa che non possiamo accettare, gli uffici regionali – concludono i consiglieri comunali Di Mare, Pasqua e Tribulato – si sono già impegnati a rispettare gli impegni assunti non si perda altro tempo e si passi dalle parole ai fatti. Piuttosto anziché aspettare, l’amministrazione comunale si rechi a Palermo, a capire, discutere e attivare le procedure per la stabilizzazione, elemento imprescindibile per la tenuta di tutti gli uffici comunali.

Il sindaco Cettina Di Pietro ha fatto sapere già, rispondendo alle dichiarazioni del consigliere Giancarlo Triberiuo di LeU che la proroga del contratto dei dipendenti comunali a tempo determinato si può firmare entro il 2 maggio e che le polemiche scatenate dai consiglieri non fanno altro che creare allarmismi. Sicuramente il Comune non potrebbe fare a meno dall’oggi al domani di questa importante fetta di personale indispensabile per il funzionamento della macchina amministrativa. Le preoccupazioni sono scaturite principalmente dal parere negativo dato dal segretario generale, Dorotea Grasso alla proroga già lo scorso marzo in considerazione della sentenza di 2 anni fa che ha visto il giudice del Lavoro del Tribunale di Siracusa, condannare il Comune al risarcimento del danno subito da oltre 60 dipendenti precari che nel 2013 adirono le vie legali per la tutela dei propri diritti.

 

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com