breaking news

Augusta| Bella Storia: “il trasporto pubblico deve essere una priorità per la città”

25 Ottobre 2018 | by Redazione Webmarte
Augusta| Bella Storia: “il trasporto pubblico deve essere una priorità per la città”
Attualità
'
0

L’associazione nazionale Bella Storia, presieduta da Manuel Mangano denuncia carenze del trasporto pubblico, stigmatizzando innanzitutto la chiusura del punto ristoro di via Caracciolo.

“Sono stati e continuano a essere anni molto duri per il trasporto pubblico della nostra città. L’ultima notizia pervenutaci dovrebbe fare molto riflettere l’attuale amministrazione comunale, guidata dal nostro sindaco di appartenenza grillina che sembra essersi disinteressata della problematica. Da tre mesi ormai risulta chiuso il punto ristoro per i conducenti Ast della nostra cittadina con relativi disagi a tutto il trasporto pubblico urbano” dichiara Mangano, lamentando che, quella che era la “casa lavorativa” di ogni autista permetteva ai cittadini di poter accedere a informazioni riguardo orari e tragitti relativi agli autobus a cui oggi è quasi impossibile accedere in altre maniere. “Inoltre – aggiunge il presidente dell’associazione nazionale – diventa grandissima causa di disagio per coloro i quali lavorando per l’Ast nel nostro comune, non possono più usufruire dei servizi igienici e spingendo loro a dover chiedere sostegno alle attività commerciali nelle vicinanze, quando aperte.

Il segertario dei Giovani Democratici Manuel ManganoI disagi della chiusura si aggiungono a quelli scaturiti dallo spostamento del parcheggio notturno dei pullman  da via Caracciolo all’area adiacente all’ex campo sportivo, così da mettere in pericolo i conducenti dei mezzi da eventuali attacchi di cani randagi, molto presenti in città, e a serio rischio la normale attività del trasporto pubblico urbano magari dovuta all’impossibilità degli operatori Ast di raggiungere i mezzi a causa delle forti piogge e frequenti allagamenti nella zona.Diventa doveroso – conclude Mangano – fare chiarezza su come l’attuale amministrazione intenda risolvere tali problemi, magari sbattendo i pugni sul tavolo della sede dell’Azienda Siciliana Trasporti per richiedere la riapertura del punto ristoro e soprattutto come intende lavorare per migliorare le informazioni da fornire ai cittadini riguardo i mezzi pubblici”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com