breaking news

Augusta | Bonifica Fontana, Giannotta del Msft: cautamente ottimista e vigile

27 Febbraio 2021 | by Redazione Webmarte
Augusta |  Bonifica Fontana, Giannotta del Msft: cautamente ottimista e  vigile
Politica
0

L’annuncio della pubblicazione del bando di gara relativo all’affidamento dei lavori di bonifica del campo Fontana per il prossimo bimestre viene accolto con cauto ottimismo da Benedetto Giannotta, commissario della sezione “Pino Rauti” del Movimento Sociale Fiamma Tricolore Augusta: “Vigileremo affinché la vicenda giunga a rapida soluzione”.

Il Movimento Sociale Fiamma Tricolore, accoglie con cauto ottimismo le notizie date dal sindaco Giuseppe Di Mare e dall’assessore all’Ambiente e allo Sport, Cosimo Cappiello sulla prossima pubblicazione del bando di gara per la bonifica e messa in sicurezza dell’ex campo sportivo “Fontana” e continuerà a vigilare: “affinché vengano poste in essere tutte le azioni finalizzate ad una rapida soluzione della problematica rappresentata”. Lo dichiara Benedetto Giannotta, commissario della sezione “Pino Rauti” del Movimento Sociale Fiamma Tricolore Augusta. “Sembra proprio che entro il bimestre marzo – aprile sarà pubblicato il bando di gara per la messa in sicurezza dell’ex campo sportivo “Fontana”. Usiamo il doveroso condizionale, a seguito dell’infinita sequela di annunci e buoni propositi che negli anni hanno illuso la popolazione, costretta a vivere a stretto contatto con l’ennesima bomba ambientale; è bene ricordare come, nel sito in oggetto, si siano depositati nel tempo ceneri di pirite inquinanti e cancerogene, oltre a rifiuti di ogni tipo”.  

Giannotta ricorda che nel tempo si sono susseguite sentenze della Corte di Giustizia Europea del 2014; diffida della presidenza del Consiglio dei ministri del 2015; l’accordo di programma tra Stato e Regione; il finanziamento del ministero Ambiente pari a 6 milioni di euro e diffida della Regione al Comune affinché disponesse della messa in sicurezza dell’area entro 90 giorni e rinvio al 2023”. Rammenta inoltre che il Movimento Sociale Fiamma Tricolore era intervenuto più volte sulla vicenda, portando all’attenzione delle passate amministrazioni il grave problema, anche attraverso il protocollo di una richiesta di chiarimenti al sindaco Cettina Di Pietro sul mancato inizio dei lavori, “che ebbe come risposta – conclude Roberto Giannotta – uno scarico di responsabilità nella persona del commissario straordinario per le bonifiche Giuseppe Vadalà.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com