breaking news

Augusta | Calato il sipario su “Il Maggio dei libri”, positivo il bilancio

Augusta | Calato il sipario su “Il Maggio dei libri”, positivo il bilancio
Cultura
'
0

Archiviato il “Maggio dei Libri”, l’evento, promosso dal Comune tramite l’assessorato alla Cultura a cui Augusta ha aderito con propria programmazione con lo slogan “ripartire dalla bellezza”. Dieci autori ed altrettanti libri che esaltano la città, il territorio e la sicilianità che sono stati oggetto di approfondimento.

Promosso dal Comune di Augusta tramite l’assessorato Cultura, Tradizione e Promozione del territorio, si è tenuto dal 14 al 31 maggio “Il Maggio dei Libri”, la campagna nazionale di promozione della lettura sostenuta dal “Centro per il Libro e la Lettura” e dal ministero dei Beni e delle Attività culturali. Un libro come chiave per conoscere il mondo che ci circonda, contemplarne le origini e immaginarne il futuro: Il Maggio dei Libri ha celebrato anche quest’anno l’importanza della lettura come strumento della crescita sociale e personale di ciascuno di noi. “Leggere per comprendere il passato”, “leggere per comprendere il presente” e “leggere per comprendere il futuro” sono i tre filoni, ciascuno pensato per ospitare molteplici generi letterari e offrire diversi punti di vista sul valore dei libri, che declinano e accompagnano il tema che dà il titolo all’edizione: ContemporaneaMente, un gioco di parole che ben rappresenta sia lo spirito della campagna, sia il potere della lettura di stimolare riflessione e dialogo.

Augusta ha aderito con propria programmazione all’evento con lo slogan “ripartire dalla bellezza”. Dieci autori ed altrettanti libri che esaltano la città, il territorio e la sicilianità che sono stati oggetto di approfondimento grazie anche all’apporto di giornalisti come Silvio Breci e Carmelo Miduri; docenti quali Rosa Alba Amara e Gabriella Rossitto; editori quali Alessandro Russo. L’evento ha avuto inizio con l’inaugurazione di due mini biblioteche dei quartieri, presso l’area del parco giochi piazza Unità d’Italia e nel sagrato della Chiesa San Giuseppe Innografo. L’iniziativa è stata curata dall’Associazione Genitori e Figli – Unitevi a Noi, presieduta da Antonio Caruso.

Il programma è proseguito con l’iniziativa “Alla riscoperta di Augusta” – Visita guidata della biblioteca comunale “Georges Vallet” e del Fondo Archivistico “Blasco” per gli alunni del II Istituto comprensivo “Orso Mario Corbino”. Sono stati presentati i libri di: Costanza Di Quattro autrice di “Giuditta e il monsù” e “La mia casa di Montalbano”, Carmela Mendola “Canti dâ naca e raziuneddi dô Signuruzzu” e “Nciurii ‘ustanisi e nun sulu”, Luigi La Rosa “Nel furor delle tempeste” – Breve vita di Vincenzo Bellini. Iniziativa a cura della Fidapa – Augusta, Salvatore Seguenzia “Megar…imando Hyblae”  Francesca Sciortino “Canta l’Amuri” ; Francesco Di Sarcina “Marsili”, “Vittorio Pianese – Intervista siracusana, testimonianze di un territorio dagli anni sessanta alla pandemia del 2020” a cura di Carmelo Miduri, Iniziativa promossa da Kiwanis Club, Lions Club e Pro Loco Augusta “I Quaderni del Mediterraneo”, Studi e ricerche sui Beni culturali italiani  a cura del docente Paolo Giansiracusa, Santo Di Grazia “Siciliani Illustri”.

“Siamo orgogliosi di aver ospitato questo evento di carattere nazionale – ha dichiarato il sindaco Giuseppe Di Mare – riflettendo su argomenti di vario interesse, dalla poesia al romanzo, dalla storia e gli aneddoti locali alle scelte industriali del dopoguerra. Nelle sue presentazioni, l’assessore alla Cultura, Carrabino ha rammentato la necessità di esaltare la bellezza del territorio pur con le sue criticità. Ecco allora che ritengo di particolare importanza aver affrontato anche temi quali la portualità e l’industria per interrogarci sul nostro futuro che deve necessariamente coniugare lo sviluppo anche in chiave green”.  “Questa prima edizione del “Maggio dei Libri” ad Augusta – afferma l’assessore Giuseppe Carrabino – si chiude con un bilancio positivo che ci sprona a lavorare per creare un appuntamento annuale di grosso respiro. Ritengo che Augusta possa ambire ad inserirsi nel novero delle città che sono divenute mete ambite per la presentazione di libri ed eventi culturali. Dobbiamo proseguire in questa direzione per rilanciare la città anche sotto il profilo culturale”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20
Visualizzazioni: 526

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *