breaking news

Augusta| “Camminiamo insieme per l’autismo” evento a cura del P.di Napoli

Augusta| “Camminiamo insieme per l’autismo” evento a cura del P.di Napoli
Attualità
'
0

Alunni, genitori e docenti del I Istituto comprensivo “Principe di Napoli” hanno dato vita, questa mattina, a una partecipata manifestazione per celebrare la giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo.

La manifestazione è iniziata con la passeggiata “Camminiamo insieme per l’autismo”. Un lungo corteo si è snodato dalla cittadella degli studi del quartiere Paradiso ha percorso via Eroi di Malta, via Adua, viale Risorgimento, piazza Risorgimento, via Principe Umberto. Al folto gruppo, partito dai plessi Centrale e Paradiso, si sono accodati i partecipanti dei plessi Terravecchia (cosiddette scuole verdi) e Cappuccini. La passeggiata si è conclusa in piazza Duomo, dove si è creato uno scenario in cui l’azzurro del cielo si legava all’azzurro delle magliette, indossate da bambini e adulti e dei palloncini tenuti in mano, che al termine della manifestazione sono stati lanciati in aria.

Sul sagrato della chiesa Madre alunni e genitori hanno proposto una performance curata dai docenti. Danze, canti, lettura di brani e recite di poesie hanno entusiasmato il pubblico. Tra le  coreografie della docente Rosy Centamore,  quella che ha messo insieme 4 papà e le loro rispettive figlie. “I padri sono una forza che deve sostenere la famiglia” dice la docente che si occupa di progetti a sostegno della disabilità. I brani “Controvento” di Arisa e “Vivere a colori” di Alessandra Amoroso hanno fatto da colonna sonora alla performance che ha visto alunni della scuola media di primo grado entrare in scena avvolti da  involucro trasparente. L’involucro che hanno addosso gli autistici che pur volendo esprimere sentimenti si sentono imprigionati. “Chi è affetto da autismo è racchiuso in una scatola e soffre un disagio relazionale. Ma se questi bambini vengono inclusi con la collaborazione di tutti – sottolinea Centamore – possono raggiungere dei risultati”.

Sul palco, infatti arrivano poi gli altri compagni con strisce a colori che rappresentano l’inclusione, l’amore e l’amicizia, tolgono l’involucro: “perché in realtà si può fare qualcosa- aggiunge l’insegnante –  questo è il messaggio che voglio trasmettere. Non dobbiamo guardare  il disagio dell’autistico con distacco, non dobbiamo avere paura di avvicinarci a  chi è diverso, perché la sua diversità per noi è una ricchezza, comì’è stata per me una ricchezza la vicinanza con un mio alunno autistico che mi ha fatto crescere professionalmente e umanamente”. E poi ancora in scena una performance con le note del brano “Che sia benedetta” di Fiorella Mannoia, perché la vita deve essere vissuta nonostante vi siano degli ostacoli.  A intonare con la sua incantevole voce il brano “Eppure sentire” di Elisa è stata l’alunna Giada La Gioia. All’evento hanno preso parte gli studenti del Liceo Mègara. Tra gli intervenuti il sindaco Cettina Di Pietro e l’assessore alle Politiche sociali Rosanna Spinitta che hanno lodato l’iniziativa  augurandosi che possa ripetersi non solo occasionalmente.

“Portiamo avanti l’idea di inclusione- dichiara il dirigente scolastico Agata Sortino-  non soltanto nei confronti di chi è affetto da autismo ma per le diversità in genere. Si tratta di fenomeni in aumento. La nostra scuola accoglie 42 disabili nei tre ordini di studio. E se consideriamo il calo della nascite registrato nella nostra città dove sono  177 i morti a fronte dei 174 nati  maschi si prospetta un quadro che necessita di investimenti e scelte di campo che tengano conto che saranno pochi e doversi  prendere cura  di tanti. E riferendosi alle insegnanti di sostegno ha detto:  “occorre buon senso e un grande cuore. Le docenti coprono le ore ma non sempre il bisogno formativo dell’alunno con disabilità”.

 

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com