breaking news

Augusta | Campagna antincendio, a breve scerbatura nelle aree pubbliche

Augusta | Campagna antincendio, a breve scerbatura nelle aree pubbliche
Attualità
'
0

Partirà a breve una campagna antincendio con il sistema taglia/fuoco e scerbatura di molte aree pubbliche della città. Si invitano, inoltre, tutti i cittadini proprietari di terreni a mantenerli puliti da sterpaglie rovi o vegetazione secca, in quanto possibili fonti di incendi, così come disposto da ordinanza sindacale del 4 maggio scorso.

Sarà avviata nei prossimi giorni una campagna antincendio con il sistema taglia/fuoco e scerbatura di molte aree pubbliche della città.  Le aree oggetto di intervento saranno zone di Augusta Isola, Borgata, Monte, Brucoli. Lo rende noto l’assessore alla Transizione ecologica, Concetto Cannavà. Tra le aree che necessitano di interventi di scerbatura quella che insiste tra le vie, Dogali e XXV Aprile nel quartiere Borgata. Si tratta di un piazzale di proprietà comunale attiguo a palazzi privati e sito nella immediate vicinanze del plesso del II Istituto superiore “Gaetano Arangio Ruiz”. Nelle stesse condizioni si trova la vasta area comunale, attigua a un complesso di palazzi, un tempo annoverata tra i punti di raccolta in caso di calamità naturali che insiste tra le vie Saluta e Dogali e XXV Aprile. “La campagna è finalizzata a prevenire ed evitare incendi che nel periodo estivo sono oggetto di pericolosi incidenti a persone e cose.

Si invitano tutti i cittadini proprietari di terreni a mantenerli puliti da sterpaglie rovi o vegetazione secca in quanto possibili fonti di incendi così come disposto da ordinanza sindacale del 4 maggio scorso. La mancata osservanza sarà sanzionata secondo la norma prevista. L’ importante sforzo messo in campo non può e non deve essere vanificato da negligenze di tutti noi. La stagione estiva si preannuncia molto calda favorendo il rischio incendi, la tempestiva comunicazione di eventuali pericoli va segnalata immediatamente agli organi di competenza, affinché  si possa intervenire prontamente: ai Vigili del fuoco, alla Polizia municipale, alla Protezione civile, al Corpo forestale, ai Carabinieri 112, alle Polizia di Stato 113, alla Guardia di finanza 117 e alla Guardia costiera 1.530”. Gli interventi pianificati sono frutto del lavoro congiunto tra l’amministrazione comunale, l’ufficio Ecologia e la Protezione civile e tutti i volontari che vi operano.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *