breaking news

Augusta | Campo Fontana, #perAugusta: “una rilevante opera che diventa realtà”

Augusta | Campo Fontana, #perAugusta: “una rilevante opera che diventa realtà”
Politica
'
0

Il prossimo avvio della messa in sicurezza del campo Fontana con il ripristino dello stadio è motivo di grande soddisfazione per la federazione #perAugusta, di cui fanno parte i movimenti: CambiAugusta, Destinazione Futuro e 100 per Augusta. “Il sindaco e la sua Amministrazione vigileranno sull’andamento e l’esecuzione dei lavori, affinché vengano rispettati i termini di consegna per rendere nuovamente fruibile l’area agli atleti e tutti gli sportivi della città”.

Augusta dopo 17 anni avrà nuovamente il suo stadio”. Lo dicono con soddisfazione i coordinatori dei movimenti della federazione #perAugusta, che sostengono l’Amministrazione Di Mare, in seguito alla consegna dell’area oggetto di intervento all’ Ati aggiudicataria dei lavori di messa in sicurezza dell’area, che porterà a breve all’apertura dei cantiere. “Il campo Fontana era stato inserito tra gli 81 siti in infrazione europea di cui alle cause C196/13, per tale motivo fu disposta dall’autorità giudiziaria la chiusura preventiva a causa della presenza nel sottosuolo di ceneri di pirite, uno scarto tossico di origine industriale. Dobbiamo riconoscere grandi meriti: alla struttura commissariale di governo per la bonifica delle discariche abusive: al generale Giuseppe Vadalà, commissario al sub commissario Aldo Papotto e al rup del provveditore regionale alle opere pubbliche di Sicilia e Calabria Vincenzo Dugo, che nonostante la grande difficoltà sono intervenuti con grande caparbietà cercando da sempre soluzioni e percorsi, mettendo fine ai proclami che nel corso degli anni hanno prodotto speculazioni politiche utili nelle campagne elettorali e nulla di più. Noi della federazione #perAugusta vogliamo rivolgere un plauso al lavoro svolto da questa e dalla precedente Amministrazione, per l’attenzione dedicata all’intera vicenda e per aver interagito proficuamente con tutti i protagonisti” dichiarano i coordinatori Elena Cimino e Aldo Cimino per CambiAugusta; Federica Giangrande e Andrea Lombardo per Destinazione Futuro; Aurelia Lo Giudice e Paolo Trigilio per 100 per Augusta e il portavoce della Federazione #perAugusta Giovanni Camardo.

I coordinatori dei movimenti e il portavoce della federazione ricordano che la rilevante opera pubblica avrà un costo di 7 milioni e 500 mila euro e saranno articolati in due lotti. Il primo lotto per un importo di 4 milioni e 900 mila euro, per la messa in sicurezza dell’area inquinata e ripristino del campo sportivo con strutture annesse necessarie per ottenere l’omologazione da parte della Lega Nazionale Dilettanti per competizioni fino alla serie D; il secondo per un importo di 2 milioni e 500 mila euro  riguarderà il sistema di recupero e allontanamento delle acque meteoriche. A breve avverrà la consegna effettiva dei lavori dopo la firma dei contratti, il cantiere avrà una durata di circa 21 mesi e porterà il termine delle sanzioni imposte dalla Comunità Europea per un importo di € 400.000 annui che sono stati pagati sin dal 2014. “Possiamo esprimere con certezza che il sindaco Giuseppe Di Mare e la sua Amministrazione – concludono –  vigileranno sull’andamento e l’esecuzione dei lavori, affinché questi vengano eseguiti magistralmente e che vengano rispettati i termini di consegna per rendere nuovamente fruibile l’area agli atleti e tutti gli sportivi di Augusta”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *