breaking news

Augusta| Campo Palma nel degrado rifiuti e recinzione dell’area gioco divelta

Augusta| Campo Palma nel degrado rifiuti e recinzione dell’area gioco divelta
Attualità
0

Degrado nella zona di Campo Palma. I residenti sollecitano interventi mirati a restituire decoro a uno dei pochi spazi all’aperto fruibili. L’intera zona è attorniata da micro discariche di rifiuti solidi urbani gettati sui marciapiedi, nelle aiuole e all’interno del campo.

Un vasto piazzale ridotto a discarica, colmo di spazzatura e di escrementi di animali.  A costituire il problema, non sono solo le condizioni igienico –sanitarie del sito. La recinzione di uno dei pochissimi campetti di calcio accessibili di Augusta, versa in pessime condizioni. Incuria e reti divelte caratterizzano lo  spazio nei cui angoli si sono formate, appunto, delle micro discariche. Si tratta della zona, ubicata nel quartiere Borgata, dove in passato sorgeva il vecchio e glorioso campo Palma. L’area, di proprietà della Marina militare, venne poi in parte edificata e in parte concessa al Comune megarese, che negli anni 90’ vi realizzò un campetto di calcio. Un luogo di ritrovo per giovani e bambini per giocare a calcetto, ma non solo. A seguito di ripetute sollecitazioni agli addetti degli uffici Ecologia e Polizia municipale, gli abitanti della zona, negli anni scorsi, si sono rivolti anche alle forze dell’ordine, affinché venisse garantita la vivibilità di questa zona oggi, inoltre, in preda ad atti vandalici che si susseguono a cadenza quasi giornaliera.

L’area è quotidianamente frequentata da centinaia di bambini che giocano a calcetto, essendo il campo Palma l’unico spazio per far trascorrere il tempo libero di bambini e adolescenti, ma in questo stato la zona diventa piena di insidie per la loro incolumità.  Tutta la recinzione del campo è distrutta e in assenza di controlli, tutti i proprietari di cani si sentono autorizzati a condurvi gli animali che vi soddisfano i loro bisogni. Inoltre non essendo in vigore alcun divieto, i bambini vi accedono in bicicletta e i ragazzi a bordo dei ciclomotori. Gli stessi residenti non addebitano però tutte le responsabilità agli uffici comunali competenti ma anche ai cittadini che non si fanno alcuno scrupolo di abbandonare i rifiuti. Ma se la spazzatura non viene puntualmente rimossa altri incivili ritengono sia consentito a gettarla accanto ai sacchetti già giacenti.

Riguardo alle micro discariche abusive di rifiuti sparse su strade e marciapiedi che continuano a proliferare non solo nella zona di Campo Palma, ma anche in altre strade della città, l’ assessore ai Servizi ecologici, Danilo Pulvirenti ha annuncia che, a breve il Comune avrà uno strumento in più per aumentare i controlli e scovare gli evasori: “quindi – dice l’amministratore – caro incivile arrenditi avrei la vita sempre più difficile. Ogni giorno la ditta Megarambiente ci invia le foto di sacchetti sparsi per il territorio comunale, gettati da persone indegne che creano un grave disagio a tutti quei cittadini che invece, rispettano le regole e che stanno riuscendo a ottenere ottimi risultati di raccolta differenziata”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com