breaking news

Augusta| Carrubba: niente mafia, lo ha detto il tribunale e i debiti? “Saranno demoliti”!

12 Ottobre 2019 | by Redazione Webmarte
Augusta| Carrubba: niente mafia, lo ha detto il tribunale e i debiti? “Saranno demoliti”!
Politica
'
0

L’ex sindaco Massimo Carrubba ha convocato una conferenza stampa per mercoledì 16 ottobre alle 18 a Palazzo Zuppello, sito in via Epicarmo 74/76, per rendere noti i debiti del Comune, i nomi dei creditori, le imprese creditrici, gli importi, l’anno in cui il debito è sorto e le cause che lo hanno determinato.

Lo aveva annunciato diverso tempo fa quando il suo spirito battagliero, pur consentendogli di sfogarsi contro le ingiustizie subite, non era così vivo come lo è oggi alla luce della sentenza che lo scagiona dalle infamanti accuse che lo hanno marchiato per sette lunghi anni. Preso di mira anche come “cattivo amministratore” e responsabile di gran parte dei mali di Augusta non si è mai rassegnato a subire tali attacchi diretti o indiretti, ma era distratto della sua vicenda giudiziaria che gli toglieva il sonno.

Adesso, sollevato da quel gran peso che lo schiacciava, vuole tornare a parlare agli augustani. Affronterà la questione relativa ai debiti del Comune, quei debiti che hanno portato l’attuale amministrazione a dichiarare il dissesto finanziario. Ma l’ammontare reale di questi debiti che 4 anni fa in campagna elettorale è stato dichiarato pari a oltre 100 milioni di euro, oggi è sconosciuto. Lo diranno i commissari liquidatori a breve si presume, ma ancora prima vuole farlo l’ex sindaco Massimo Carrubba con carte alla mano, come sempre ha fatto quando ha parlato in pubblico affrontando diverse questioni.

Per il 16 ottobre è in programma una conferenza stampa. Massimo Carrubba parlerà di nuovo in pubblico, ma questa volta da persona completamente scagionata dalle accuse di concorso esterno in associazione mafiosa e di voto di scambio. Mercoledì prossimo alle 18 ancora nella sala “Monna Lisa” di Palazzo Zuppello parlerà di debiti. Lo annuncia in un post pubblicato sulla sua pagina di Facebook.

“Mafia e debito stratosferico del Comune di Augusta sono stati i due argomenti su cui miserabili hanno costruito le loro carriere politiche e mezze figure, sconosciute ai più, hanno pensato di trovare le ragioni delle loro frustrazioni. Per anni, senza alcun contraddittorio ed approfittando che non potevo difendermi, hanno fomentato piazze, hanno aizzato cittadini additandomi quale responsabile di un debito pari a 120 milioni di euro.

Spazzato dunque via, in maniera inequivocabile, il primo argomento (mafia), resta adesso da demolire e disintegrare il secondo (debito). E questo è compito mio. Proprio a tal fine, ho convocato una conferenza stampa aperta al pubblico, nel corso della quale renderò noti i debiti, i nomi dei creditori, le imprese creditrici, gli importi, l’anno in cui il debito è sorto e le cause che lo hanno determinato.

A seguire mi soffermerò brevemente anche sui seguenti punti: proroga servizio società Pubbliservizi; proroga servizio tesoreria comunale; non ammissione a finanziamento del progetto di ristrutturazione del fabbricato rurale confiscato alla mafia ubicato presso la baia di Arcile; Project financing per il cimitero di Augusta. Sono certo che molti miei amici saranno presenti ma questa volta mi auguro pure che, incuriositi, partecipino anche cittadini comuni. E’ tempo delle Verità”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com