breaking news

Augusta| Caso Siracusa – Veleni in procura, cala il sipario – La Cassazione conferma la condanna al pm Musco e all’ex procuratore Rossi

24 Febbraio 2017 | by Redazione Webmarte
Augusta| Caso Siracusa – Veleni in procura, cala il sipario – La Cassazione conferma la condanna al pm Musco e all’ex  procuratore Rossi
Cronaca
0

Il magistrato priolese danneggiò l’ex sindaco di Augusta Massimo Carrubba e l’ex assessore Nunzio Perrotta – Assolti Roberto Campisi e Giancarlo Chiara.

bloggif_56cc71f8ac292La VI sezione penale della Corte di Cassazione ieri sera – a tarda ora – ha posto la parola “fine” alla vicenda cd. “ Veleni in Procura” che ha visto coinvolti, fra gli altri,  gli ex Procuratori capo Roberto Campisi e Ugo Rossi, il sostituito Maurizio Musco e l’ispettore del NICTAS Giancarlo Chiara che, nel processo che si è svolto in questi anni a Messina, dovevano rispondere, in concorso, di alcune ipotesi di abuso d’ufficio commesse nella conduzione di procedimenti penali che hanno segnato la storia giudiziaria della Procura aretusea degli ultimi 10 anni (fra gli altri, Calcio Catania  –  Oikothen e SAI 8).

Relativamente al capo A di imputazione (Calcio Catania ed iscrizione nel registro degli indagati dei calciatori Falsinei e Pantanelli), i giudici romani, accogliendo il ricorso proposto dagli imputati che contestavano la dichiarazione di avvenuta estinzione per prescrizione del reato, hanno ribaltato il verdetto di 2° grado, assolvendo  gli imputati  Campisi, Musco e Chiara “perché il  fatto non sussiste”.

In riferimento invece al capo B (caso Oikothen ) la Corte, disattendendo la richiesta della Procura Generale che nella sua requisitoria si era pronunciata per “annullamento con rinvio”, ha respinto il ricorso del magistrato priolese Maurizio Musco, confermando la sentenza emessa il 9.12.2015 dalla Corte di Appello di Messina (articoli del 10 dicembre 2015 e 9 marzo 2016) con la quale si è riconosciuto l’imputato colpevole del reato ascrittogli per aver arrecato un ingiusto danno all’ex sindaco di Augusta Massimo Carrubba e all’ex vice sindaco Nunzio Perrotta, condannandolo alla pena di mesi 18 di reclusione.

Per il capo G (coassegnazione caso Sai 8) la Cassazione ha respinto il ricorso dell’ex procuratore capo Ugo Rossi, che così si è visto confermare la condanna ad anni 1 di reclusione.

Dunque cala il sipario su una spinosa vicenda che per anni ha “tenuto banco” sulla cronaca locale e nazionale e che, forse, ha messo a dura prova la credibilità delle Istituzioni, attesi i pericolosi intrecci, le disinvolte amicizie e gli imbarazzanti rapporti economici esistenti tra alcuni pezzi della magistratura e il mondo dell’imprenditoria e delle professioni. Per emettere il suo giudizio definitivo limitatamente al Capo B Oikothen e Capo G Sai 8, la Cassazione  – è chiaro – ha pienamente condiviso quanto scolpito nella sentenza di appello che aveva accerto inequivocabilmente “l’esistenza di un coacervo…” di relazioni tra il gruppo Amara (facente capo all’avv. Piero e al di lui padre Pippo ndr) ed i magistrati imputati che  “….ad una serena osservazione delle cose ….andavano ben al di là di una generica amicizia….”.  In particolare per il  capo B ( Oikothen) anche per la Cassazione è confermato in maniera definitiva “l’uso dei poteri del proprio ufficio pretestuoso e strumentale”.

Il Pm Musco, definito dai Giudici di Appello “guardiano attento degli interessi degli Amara….” dunque “paga” un prezzo altissimo per la nota amicizia “…di seguito sfociata anche in rapporti di natura economica…(così recita testualmente il capo di accusa – ndr)” che intercorreva con la nota famiglia di imprenditori e professionisti augustani.

Ma per il Pm priolese i “guai” non finiscono qui. Sul suo capo infatti pende un altro processo a Messina (cd. “Villa Milena”) per tentata concussione ormai in dirittura di arrivo e per il quale nei prossimi giorni il PM concluderà la sua requisitoria, formulando le sue richieste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com