breaking news

Augusta | Centenario traslazione Milite Ignoto celebrato in città con diversi appuntamenti

26 Ottobre 2021 | by Redazione Webmarte
Augusta | Centenario traslazione Milite Ignoto celebrato in città con diversi appuntamenti
Cultura
'
0

Augusta celebra il centenario della traslazione del Milite Ignoto all’Altare della Patria con conferenze e cerimonie in programma per il 28 e il 30 ottobre, il 2, il 3 e il 4 novembre. Un programma promosso dall’ Assessorato alla Cultura di concerto con il Comando Marittimo Sicilia per celebrare la Giornata delle Forze Armate e dell’Unità Nazionale che quest’anno, per l’occasione, si arricchisce di un serie di appuntamenti.

Un programma promosso dal Comune di Augusta Assessorato alla Cultura di concerto con il Comando marittimo Sicilia per celebrare la Giornata delle Forze Armate e dell’Unità Nazionale. “Quest’anno – riferisce l’assessore Giuseppe Carrabino – il programma si arricchisce di una serie di appuntamenti per il centenario della traslazione del Milite Ignoto all’Altare della Patria. Un programma che vede anche la nostra Augusta inserita nel novero delle tante città della Nazione che intendono tutelare e diffondere il culto della memoria, condividendo i simboli e i valori connessi ai Caduti di tutte le guerre e delle missioni per la pace”.

Il 4 novembre 2021 ricade il centenario del Milite Ignoto, a ricordo del giorno in cui la salma di un soldato sconosciuto, simbolo dei tanti caduti durante la Prima guerra mondiale, fu traslata nel Vittoriano, diventando così parte dell’Altare della Patria. Accogliendo l’iniziativa promossa dal Gruppo delle Medaglie d’Oro al Valor Militare d’Italia, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Comuni Italiani (Anci) e il Consiglio nazionale permanente delle Associazioni d’Arma, il Consiglio comunale con la presidenza di Marco Stella ha deliberato il conferimento della cittadinanza onoraria al Milite Ignoto che diviene così “Cittadino d’Italia. Finalità dell’iniziativa è far sì che quel Soldato, che riposa nell’Altare della Patria, inizialmente inteso come simbolo “di nessuno”, possa in realtà essere percepito come simbolo “di tutti”, espressione di quella coscienza civica che lo riconosce quale simbolo di pace ed esempio imperituro della nostra millenaria civiltà. Il programma è stato curato da un gruppo di lavoro che ha visto impegnati il Comune di Augusta con Vincenzo Di Tommaso dell’Ufficio Gabinetto del sindaco e l’assessore Giuseppe Carrabino, il Comando Marittimo Sicilia con il capo di Stato Maggiore, capitano di vascello Tiziano Garrapa, l’ufficiale addetto, capitano di corvetta Fabio Cacciatore e il capitano di fregata Giancarlo Gozzer.

Le celebrazioni avranno inizio giovedì 28 ottobre alle 18 con una conferenza che si terrà nel salone di rappresentanza del palazzo municipale dal titolo: Storia e analisi del Monumento ai Caduti della Grande Guerra”. Relazioneranno: Salvatore Romano, presidente Società augustana di storia patria e Antonello Forestiere direttore del museo della Piazzaforte. Al termine seguirà la donazione alla città dell’Aquila bronzea per la riconfigurazione del Monumento ai Caduti della Grande Guerra. Si tratta della riproposizione di uno degli elementi trafugati nel secondo dopoguerra che è stato realizzato grazie alla Associazione Filantropica Liberale “Umberto I” presieduta da Mimmo Di Franco e dalla Società Augustana di Storia Patria con il generoso contributo della Sonatrach Raffineria di Augusta. Sabato 30 ottobre alle 10 apertura del Museo della Piazzaforte ed esposizione dell’urna in bronzo, già posta a corredo del Monumento ai Caduti, contenente i nomi dei caduti augustani nel primo conflitto mondiale. Martedì 2 novembre, in occasione della Commemorazione Defunti, si terrà una cerimonia presso il  monumenti ai Caduti del Mare del Rivellino. Alle ore 8.00 avrà luogo l’alza bandiera a cura del Gruppo Associazione Nazionale Marinai d’Italia, seguirà alle ore 10.30 l’annuale celebrazione con gli  “Onori ai Caduti” e la successiva deposizione e benedizione della corona d’alloro a cura del Capo di Stato Maggiore di Marisicilia Cap. di Vascello Garrapa e il Sindaco Giuseppe Di Mare. Alle 11 le celebrazioni proseguiranno al cimitero comunale con la santa messa con l’intervento delle autorità civili e militari. Al termine è prevista la visita e la posa di fiori sulle tombe dei caduti militari e dei migranti che hanno perso la vita in mare.

Mercoledì 3 novembre alle 18 nel salone di rappresentanza del Palazzo Comunale si terrà la conferenza: “Curiosità sulla Grande Guerra – la “Reclame e l’Impiego strategico degli animali”. Nell’androne del palazzo di Città (lato piazza Duomo) saranno esposti cimeli del primo conflitto mondiale a cura dell’Associazione “Lamba Doria” presieduta da Alberto Moscuzza. Le celebrazioni entreranno nel vivo il giovedì 4 novembre. Dalle 10 il palazzo comunale sarà aperto alle scolaresche per la visita alla mostra e al Museo della Piazzaforte. Alle 12.30 avrà luogo in piazza Castello la cerimonia con l’intervento e le allocuzioni del prefetto Giuseppa Scaduto, del comandante marittimo Sicilia, contrammiraglio Andrea Cottini e del sindaco Giuseppe Di Mare. Alla deposizione della corona farà seguito la lettura della delibera di conferimento della cittadinanza onoraria al Milite Ignoto. La cittadinanza è invitata a partecipare nel rispetto delle normative sanitarie vigenti.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *