breaking news

Augusta| Concerto in chiesa Madre di organo e sax in memoria dei morti di cancro.

29 Dicembre 2017 | by Redazione Webmarte
Augusta| Concerto in chiesa Madre di organo e sax in memoria dei morti di cancro.
Attualità
'
0

Non è stato uno spettacolo, ma un’occasione per ricordare ancora una volta la strage silenziosa che si sta consumando nel quadrilatero industriale con al centro il territorio di Augusta, dove il numero delle persone decedute per patologie tumorali è di gran lunga superiore alla media.

Ieri sera nel massimo tempio cittadino al termine della tradizionale messa che l’arciprete, don Palmiro Prisutto celebra il 28 di ogni mese per ricordare le vittime del cancro e per pregare per coloro i quali stanno combattendo per sconfiggere il brutto male, il famoso organista di origine augustana, Giuseppe Di Mare e il sassofonista, Salvo Tempio hanno offerto un concerto.  La serata è stata presentata da Daniela Paci. I maestri Di Mare e Tempio hanno eseguito brani del repertorio classico e natalizio, tra cui: “Tu  scendi dalle stelle” “Toccata avanti la Messa” e “Canzon dopo l’Epistola” l’’“Ave Maria di Siracusa” composta da Giuseppe Di Mare. Il concerto è stato intervallato da proiezioni di spezzoni di interviste, curate dalla stampa nazionale che segue la denuncia del parroco della chiesa Madre, alcune delle quali, come ha evidenziato il sacerdote, non sono state mandate mai in onda integralmente “forse perché – dice il battagliero arciprete – a molti fa comodo sottacere la tragedia che colpisce da anni la nostra popolazione”. Tra gli intervistati, Maurizio Di Grande, titolare di un’agenzia di onoranze funebri, il quale ha asserito che le vite di 8 persone su 10  vengono stroncate dal brutto male.

A denunciare ai media quanto accade nella zona industriale anche Carmelo Miano, deceduto nel novembre del 2016, che era un grande sostenitore della battaglia di don Prisutto. I nomi dei morti censiti nella lista del parroco sono circa mille, mentre ieri è stata data lettura di un’ottantina di  nominativi dei malati di patologie tumorali. La lotta dell’arciprete continua incalzando le istituzioni a prendere pubblicamente coscienza della vicenda Augusta, una strage equiparabile a quelle commemorate accadute nel mondo, ma che lo Stato finge di non sapere e continua a ignorare.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com