breaking news

Augusta | Concessione Bar Uzzo e affidamento area: “il Comune chiarisca”

Augusta | Concessione Bar Uzzo e affidamento area: “il Comune chiarisca”
Attualità
'
0

Fin dove si spinge l’affidamento delle aree pubbliche al privato? A chiederlo all’Amministrazione comunale è il coordinamento Punta Izzo Possibile in seguito all’intenzione di affidare la gestione dello storico bar Uzzo e di un’area attigua allo stesso all’interno dei giardini pubblici.

Il coordinamento Punta Izzo Possibile chiede risposte chiare in merito alla concessione del Bar Uzzo a privati e di un’aera della villa comunale. ” Con determina dirigenziale del 4 maggio scorso il Comune di Augusta ha nominato la commissione di gara (composta di tre geometri comunali) chiamata a giudicare le offerte dei privati partecipanti al bando per la concessione del “bar uzzo” e la “riqualificazione dell’area circostante”. La cosiddetta “area di intervento”, così definita nella cartografia allegata al bando, include una porzione rilevante della villa comunale che dal chiosco arriva a inglobare l’adiacente parco giochi e persino il palco della musica con il piazzale antistante. La documentazione di gara (bando, schema di concessione e capitolato d’appalto) – sottolinea Andrea Tringali del coordinamento Punta Izzo Possibile – non definisce in maniera precisa il confine delle “aree di pertinenza” del bar né chiarisce la destinazione d’uso della suddetta “area di intervento”.

Sorgono pertanto spontanee alcune domande: “A quali attività sarà destinata questa vasta porzione di villa comunale che l’amministrazione chiede al privato concessionario di “riqualificare”? Fin dove si estende l’area di pertinenza del chiosco, ergo ad uso esclusivo del privato concessionario? “Area di intervento” e “area pertinenziale del bar” coincidono? E se non coincidessero, in cambio di quale “contropartita” il gestore del bar si assumerà, oltre il canone di concessione mensile, anche i costi di “riqualificazione” di una così ampia porzione di giardini pubblici che arriva a includere lo storico monumento liberty del palco della musica? All’amministrazione comunale chiediamo di chiarire pubblicamente questi aspetti, rassicurando i cittadini che, oltre al fabbricato del chiosco, nessun uso privatistico e commerciale della restante “area di intervento” dei giardini pubblici verrà permesso”.

La commissione, come fa sapere l’assessore all’Economia e allo Sviluppo della città Tania Patania si riunirà nei prossimi giorni per valutare le richieste. Il bando è già chiuso ed è relativo alla riqualificazione dell’area e alla gestione del bar. L’area interessata da recupero/riqualificazione si estende dal bar nei pressi delle giostrine al palco della Musica. Lo storico bar Uzzo che insiste nel lato di Levante dei giardini pubblici, ha fatto la storia dei tempi d’oro della villa comunale, quando i giardini pubblici erano frequentati. Le amministrazioni comunali che si sono, negli anni avvicendate, hanno pensato a diverse destinazioni d’uso per il locale del Bar Uzzo, tra cui anche la possibilità di crearvi un centro anziani. Oggi l’idea torna ad essere quella di restituirlo alla sua originaria vocazione.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20
Visualizzazioni: 671

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *