breaking news

Augusta| Consegnati i lavori di rifiorimento della diga foranea del porto.

Augusta| Consegnati i lavori di rifiorimento della diga foranea del porto.
Attualità
0

Il presidente dell’Autorità di sistema portuale della Sicilia orientale, Andrea Annunziata ha consegnato, ieri mattina, alla ditta aggiudicataria i lavori di rifiorimento e ripristino statico della diga foranea. Si prevede di concludere i lavori in circa 14 mesi.

Consegnati, ieri mattina, i lavori di rifiorimento e ripristino statico della diga foranea da parte dell’Autorità di Sistema portuale del mare di Sicilia orientale, Augusta – Catania all’impresa aggiudicataria. Si tratta del primo stralcio di un’opera di manutenzione straordinaria, esteso su tutta la diga foranea del porto di Augusta, che sarà realizzato con una somma di circa 9 milioni di euro. Riguardo agli interventi necessari per completare tutta la diga foranea il Provveditorato interregionale per le opere pubbliche ha consegnato il progetto esecutivo del primo lotto dall’ importo di poco più 51 milioni di euro. Entro la fine del mese saranno acquisiti i pareri di legge e successivamente sarà avviata la procedura di gara per l’affidamento dei lavori.

La consegna del primo stralcio  da parte del presidente dell’Adsp, Andrea Annunziata,  ha avuto luogo alla presenza del sindaco Cettina Di Pietro del segretario generale facente funzioni dell’Adsp, Pierluigi Incastrone, dei componenti del comitato di gestione dell’Adsp, Gaetano La Ferla e Domenico Capuano, del comandante della Capitaneria di porto di Augusta, Attilio Montalto, del provveditore alle opere pubbliche per la Sicilia e la Calabria, Gianluca Ievolella. “Questo è il primo intervento strategico che, grazie alla preziosa collaborazione tecnica del Provveditorato alle opere pubbliche, abbiamo messo in cantiere per rendere ancora più sicuro il porto di Augusta  a cui – dichiara il presidente Annunziata –  seguiranno altri interventi infrastrutturali altrettanto importanti per rendere ancora più competitivo il porto di Augusta ed offrire ai mercati internazionali un servizio di qualità“.

Come rende noto l’Adsp “il presidente Annunziata oltre a un robusto piano di interventi infrastrutturali già approntato, sta lavorando alacremente per programmare, d’intesa con i Comuni di Augusta, Priolo e Melilli, una serie di iniziative di marketing a favore del territorio per essere pronti ad avviare la macchina, appena il piano strategico delle Zes sarà approvato, per rilanciare l’economia del comprensorio, utilizzando le leve economiche e finanziarie garantite dai vantaggi fiscali delle suddette Zes e dallo Sportello unico che abbatterà i tempi delle procedure istruttorie relative al rilascio delle autorizzazioni di nuove imprese, che daranno un grande contributo all’occupazione locale”

L’impresa appaltatrice è la rti “Nuova Coedmar Srl” di Chioggia (Venezia), capogruppo mandataria, con la “European costruction company Spa” di Priolo Gargallo e la “Blu costruzioni Srl” di Carlentini in qualità di mandanti. La durata presunta dei lavori è di 432 giorni. Per il progetto esecutivo redatto dal Provveditorato interregionale per le opere pubbliche per la Sicilia e Calabria di Palermo nel 2016 “è stato acquisito il parere di non assoggettabilità a Via da parte del ministero dell’Ambiente, successivamente trasmesso, per eventuali osservazioni in merito, agli altri enti di competenza”. Sulla base di uno studio preliminare dell’impatto sulle componenti ambientali è stato stipulato con l’Arpa di Siracusa un protocollo ambientale, finalizzato all’esecuzione dei monitoraggi sulle componenti aria, acqua e rumore prima dell’inizio dei lavori e nel corso degli interventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com