breaking news

Augusta | Criticità al Muscatello, lunghe liste di attesa e ospedale incompleto

Augusta | Criticità al Muscatello, lunghe liste di attesa e ospedale incompleto
Sindacale
'
0

Le criticità che penalizzano il Muscatello vengono ancora una volta denunciate da Carmelo Lo Turco, segretario dello Spi Cgil di Augusta. Lunghe liste di attesa e un intero piano incompleto nel nuovo padiglione Ci troviamo costretti ancora una volta, oggi, a parlare dell’ospedale e delle molte mancanze che, più e troppe volte, abbiamo già denunciato” dichiara il sindacalista.

“Le conseguenze delle criticità che penalizzano l’ospedale Muscatello hanno un forte impatto per la vita e la salute di moltissime persone che si rivolgono al sindacato perché faccia sentire forte la loro preoccupazione”. Il segretario dello Spi-Cgil di Augusta, Carmelo Lo Turco, a distanza di pochi mesi torna a denunciare i problemi che affliggono il locale nosocomio. “Nonostante le nostre numerose segnalazioni, la nostra disponibilità al confronto per affrontare e comprendere il problema, in barba alle proclamazioni di eccellenza da parte dei manager della sanità provinciale siracusana, siamo, per l’ennesima volta, a denunciare la situazione in atto per il nosocomio megarese, una situazione paradossale e per molti versi drammatica. Da una parte le lunghe e inaccettabili liste di attesa che costringono gli anziani a recarsi altrove, con gravi disagi di ordine logistico ed economico per potersi sottoporre a visite ed esami necessari per vivere, dall’altra interi piani dell’ospedale incompleti: la loro definitiva disponibilità rappresenterebbe una parte della soluzione che consentirebbe ai terza età di sopportare il sacrificio per affrontare le cure lontani da casa”.

“Non possiamo accettare di vedere cantieri fermi in alcuni piani dell’ospedale in attesa di chissà quale volontà e di sentire il grido di aiuto di molte persone che, tutte le volte che sanno di doversi recare all’ospedale vengono rapiti da sconforto più che in passato. Sentiamo forte e pressante il dovere di farci carico di queste criticità divenute, purtroppo, croniche e inaccettabili. Le cure mediche sono un diritto per tutti indipendentemente dallo stato sociale a cui si appartiene. Noi non accettiamo che si trascuri chi ha bisogno di aiuto. La nostra denuncia – sottolinea Carmelo Lo Turco – parte dalla consapevolezza del fatto che, nessuno può sottrarsi alle proprie responsabilità, ognuno per il proprio ruolo, e che è necessario un tavolo di confronto perché le soluzioni ci sono e, secondo noi, sono umanamente non rinviabili. Occorre comprendere, al più presto, se la mancata eccellenza della sanità ad Augusta dipende da una mancanza di programmazione, da inefficienze organizzative, da mancanza di consapevolezza delle criticità o altro. Una cosa, per noi, è certa: non possiamo essere passivamente il degrado sociale anche in ambito sanitario. Le soluzioni ci sono e si affrontano con spirito di confronto e collaborazione – conclude – a patto che si sia la volontà vera di tutti di farlo nel più breve tempo perché siamo in piena emergenza”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *