breaking news

Augusta | Dantedì alla Principe con giochi interattivi e terzine in versione rap

Augusta | Dantedì alla Principe con giochi interattivi e terzine in versione rap
Attualità
0

#Dantedì 2021: alla “Principe di Napoli” cruciverba interattivo, il gioco dell’impianto on line ed altre iniziative per la seconda edizione del Dantedì. Celebrare il padre della lingua italiana con giochi linguistici e con terzine reinterpretate è stato il contributo della scuola, diretta da Agata Sortino.

In occasione del Dantedì 2021 anche le studentesse e gli studenti della “Principe di Napoli” hanno ricordato il sommo poeta. La didattica a distanza non ha impedito di celebrare Dante Alighieri ed i ragazzi della scuola secondaria di primo grado si sono cimentati nella risoluzione di giochi interattivi appositamente ideati. Imparare giocando è un binomio vincente ed oggi più che mai ogni apprendimento che si possa definire significativo è legato ad esperienze in cui ci si “mette in gioco”. Le attività sono state sviluppate e prodotte all’interno del Dipartimento di Lettere utilizzando piattaforme pensate per creare risorse didattiche finalizzate ad un apprendimento cooperativo.  Già in diverse occasioni l’Istituto, guidato dal dirigente scolastico Agata Sortino, ha promosso l’uso delle tecnologie tra i ragazzi per motivare l’approccio allo studio di tematiche più complesse e favorirne un uso consapevole.

Un cruciverba on line ed il gioco dell’impiccato hanno animato le video-lezioni offrendo la possibilità, a ragazzi delle diverse età, di avvicinarsi all’universo dantesco e di rivederne alcuni aspetti più significativi. Durante la giornata è stato anche condiviso un video realizzato dagli alunni della classe 2 B che con creatività e fantasia hanno riscritto alcune terzine dantesche eseguendole in versione rap. Scrivere, ideare, giocare, ridere ed apprendere questi gli ingredienti per ” imparare in modo gioioso”. L’edizione 2021 del Dantedì è stata particolarmente significativa, perché è avvenuta nel settecentesimo anniversario della morte del padre della lingua italiana e celebrarlo con giochi linguistici e con terzine reinterpretate è stato il contributo dell’Istituto.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com