breaking news

Augusta | Defibrillatore nella sede dell’associazione Umberto I preservato dalle manomissioni

Augusta | Defibrillatore nella sede dell’associazione Umberto I preservato dalle manomissioni
Attualità
'
0

E’ stato trasferito in via Principe Umberto 128/130 e sarà disponibile nelle ore di apertura della sede, tutti i giorni compresi i festivi dalle 7,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 20 il defibrillatore donato alcuni anni fa dall’associazione “Umberto I” al Comune che si trovata collocato sulla facciata del Municipio. Essendo stato, più volte, manomesso da ignoti vandali, la civica amministrazione ha deciso di trasferirlo nei locali dell’associazione filantropica, presieduta da Mimmo Di Franco.

E’ stato più volte manomesso, quindi, l’Amministrazione comunale ha deciso di destinargli una diversa collocazione. Parliamo del defibrillatore al servizio della comunità che si trovava sul prospetto del municipio e, purtroppo, in preda di azioni vandaliche è stato collocato nella sede dell’associazione filantropica liberale “Umberto I” era stata proprio quest’ultima a donarlo al Comune. Un defibrillatore che il presidente dell’associazione Mimmo Di Franco, aveva auspicato potesse, essendo collocato in luogo pubblico e a disposizione h24 di tutti servire a fronteggiare tante emergenze sanitarie. Ma a disposizione lo è stato ma di ignoti incivili che senza scrupolo lo hanno, più volte manomesso,

L’ Amministrazione comunale, pertanto, ha deciso di affidarlo, in custodia, alla stessa associazione. Il defibrillatore sarà custodito nel salone dell’associazione, che si trova in via Principe Umberto 128/130 e sarà disponibile nelle ore di apertura della sede, tutti i giorni compresi i festivi dalle 7,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 20. All’esterno della sede sarà collocato un pannello con il simbolo del defibrillatore per evidenziarne la presenza. Il presidente dell’Umberto I Mimmo Di Franco coglie l’occasione per proporre un censimento di tutti i defibrillatori presenti in città in modo da fare una mappatura con l’apposizione del pannello con il logo ben visibile. Il pannello adesivo viene messo a disposizione dall’associazione filantropica.

“Il defibrillatore – ricorda Mimmo Di Franco – è un dispositivo salvavita. Ogni anno, in Italia, sono circa 57.000 le persone colpite da arresto cardiaco e l’utilizzo del defibrillatore in tempo rapido riduce notevolmente la mortalità a breve e a lungo termine. Grazie alla legge 120 del 2001 chiunque sappia usare il defibrillatore semiautomatico può intervenire ripristinando il ritmo cardiaco, in sicurezza, in attesa dei soccorsi. Per questo motivo, nei prossimi mesi, grazie alla sensibilità dell’assessore alla Cultura Giuseppe Carrabino, organizzeremo dei corsi nella nostra sede associativa, per promuovere la conoscenza e l’uso di questi dispositivi”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *