breaking news

Augusta| Degrado sociale e sanitario in via Adua. Il consigliere Di Mare denuncia alla Procura

25 Febbraio 2018 | by Redazione Webmarte
Augusta| Degrado sociale e sanitario in via Adua. Il consigliere Di Mare denuncia alla Procura
Attualità
0

La situazione che da troppo tempo si è venuta a creare nell’edificio di via Adua,  fino a qualche anno addietro adibito a plesso di scuola superiore e poi dismesso e lasciato in abbandono e oggi dimora dei senza tetto, è stata denunciata dal consigliere comunale di #perAugusta, Giuseppe Di Mare alla Procura della Repubblica, al ministro dell’Interno, al presidente della Regione, al prefetto di Siracusa, alla questura del Comune aretuseo e alla polizia di Stato di Augusta, ai carabinieri al segretario generale, al sindaco e alla polizia municipale di Augusta.                                   

“Ormai da più di un anno l’illegale occupazione dell’androne dell’ex sede della scuola di via Adua e del relativo marciapiede va avanti senza nessun intervento dell’amministrazione comunale – dichiara il consigliere  Di Mare – ieri ho presentato  una denuncia alla Procura, al prefetto, al questore, al governatore della Sicilia, alle forze dell’ordine e a tutti gli organi competenti perché si ponga fine a una situazione che è diventata pericolosa, illegale e di profondo degrado urbano”.

Il consigliere fa sapere che da  diverso tempo sollecita  l’intervento  dell’amministrazione comunale, “anche in questo caso rimasta inerme – sottolinea Di Mare-  l’ultima volta, il 15 gennaio scorso l’assessore ai Servizi sociali in Aula  mi rispose dicendo: “da una settimana non facciamo altro che occuparci del problema…”, visti i risultati e il trascorrere  del tempo ho deciso di inviare una denuncia, evidentemente qualcuno non ha il coraggio o la responsabilità di intervenire. La proprietà dell’area non rappresenta un problema – continua Di Mare – quando si tratta di pericolo sanitario, di ordine pubblico, il sindaco ha gli strumenti e il potere di intervenire attraverso gli organi competenti per porre rimedio e ripristinare il rispetto della legalità e di condizioni sanitarie e di ordine pubblico non di pericolo per la cittadinanza”.

Per il consigliere comunale si tratta di una pagina incresciosa, per gli stessi occupanti che vivono in condizioni di forte degrado e pericolo per la loro salute. “Tollerare con comportamenti omissivi queste condizioni è da irresponsabili. Essere a conoscenza da circa un anno – conclude il consigliere comunale di #perAugusta  – di questa situazione e non esser stati in grado di porvi rimedio a tutela degli abitanti della zona, del degrado della Città e delle condizioni sanitarie di tutti, ancora una volta fa capire come questa Amministrazione non riesca a risolvere i problemi reali della città.

Da sede di scuole superiori a dimora dei senza tetto è diventato il palazzo a 5 piani di via Adua. A viverci stabilmente sarebbero circa 7 persone extracomunitarie che negli spazi del piano terra hanno trovato ricovero piazzandovi, materassi, divani, mobilia e suppellettili varie.  L’edificio che si trova in pieno centra abitato è in stato di abbandono da quando non ospita più le classi della scuole superiori di Augusta. Venne preso in locazione nel 2004 dall’allora Provincia regionale di Siracusa e poi dismesso una decina di anni dopo.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com