breaking news

Augusta | Demolizione piscina, inizio lavori dopo lo spostamento di una cabina Enel

2 Dicembre 2021 | by Redazione Webmarte
Augusta | Demolizione piscina, inizio lavori  dopo lo spostamento di una cabina Enel
Attualità
'
0

La presenza di una cabina dell’Enel sta ritardando la consegna dei lavori di demolizione della piscina e allargamento dell’imboccatura del viadotto Federico II di Svevia, alla ditta vincitrice dell’appalto, che sarebbe dovuta avvenire già nelle scorse settimane. Il rup Massimo Sulano ha presentato richiesta di rimozione della cabina in quanto lo spostamento della stessa è fondamentale e propedeutico per l’inizio dei lavori. La prossima settimana sopralluogo dell’Enel con personale comunale.

Sono trascorsi circa due mesi dall’aggiudicazione dei lavori di demolizione della piscina comunale e di allargamento dell’attiguo tratto stradale e, ad oggi, gli interventi non sono ancora stati consegnati alla ditta vincitrice dell’appalto mentre l’ex impianto sportivo offre un’immagine di degrado da più parti stigmatizzata. I ritardi, come chiarisce il rup (responsabile unico del progetto) Massimo Sulano, sono dovuti alla presenza di una cabina Enel di cui quest’ultimo ha chiesto lo spostamento. “Spostamento che- sottolinea Sulano – e fondamentale e propedeutico per l’inizio dei lavori”. Per prossima settimana è previsto sopralluogo dei tecnici comunali con personale dell’Enel.

La fatiscente piscina, che da anni versa in stato di degrado ed abbandono lascerà posto a percorsi pedonali, aiuole, spazi aperti e piazzette. Gli interventi sono stati affidati alla ditta Ing.Due Srl” con sede ad Agrigento, che ha offerto un ribasso del 35,489%, per l’importo di 778.158,17, oltre IVA. L’adiacente imboccatura del viadotto Federico II sarà sistemata ed allargata. L’intervento prevede la realizzazione di una sede stradale avente le caratteristiche di strada urbana di classe F con velocità massima pari a 40 Km/h, con l’allargamento della sede stradale dagli attuali circa 7 metri a 9,25 metri complessivi, con due corsie in uscita larghe una 3,25 metri e l’altra 2,75 metri ed una corsia in entrata di 3,25 metri di larghezza. Sul lato nord si prevede l’allargamento verso est lato mare che coinvolgerà un’aiuola spartitraffico esistente che verrà parzialmente ridimensionata e aree derivanti dalla demolizione dell’ex impianto sportivo. L’illuminazione stradale, sebbene esistente, sarà potenziata e realizzata sulla stessa linea di attuale esercizio che andrà comunque rimodulata per le modifiche delle potenze utilizzate in progetto.

I fondi sono attinti da un mutuo con la cassa Depositi e prestiti. Lo scorso novembre l’amministrazione Di Mare poco dopo il suo insediamento ha reperito una parte delle somme.  La giunta ha trovato e approvato la copertura finanziaria, per un importo pari a 1.655.000 euro, per eseguire i lavori di riqualificazione e sistemazione viaria di questo tratto.   L’amministrazione comunale ha deliberato di far ricorso alla procedura di diverso utilizzo dei mutui, precedentemente contratti dal Comune con la Cassa depositi e prestiti per i quali è venuto meno l’interesse pubblico a realizzare gli investimenti per cui i prestiti originari erano stati contratti dall’Ente”.  Una parte dei fondi necessaria era stata reperita, per un totale di 1 milione di euro, dalla precedente amministrazione, ma mancava la totale copertura.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com