breaking news

Augusta | E’ un refuso la data del parere sul Gnl del Comune: rilasciato non il 15 ma il 20 settembre

21 Ottobre 2021 | by Redazione Webmarte
Augusta | E’ un refuso la data del parere sul Gnl del Comune: rilasciato non il 15 ma il 20 settembre
Politica
'
0

Frutto di un refuso la data riportata in fondo alla nota recante il parere del Comune sul Gnl. La nota è datata 20 settembre 2021 ed è tutto tracciato nel sistema informatico dell’Ente. E’ quanto chiarisce il sindaco Giuseppe Di Mare in seguito alle dichiarazioni del consigliere di opposizione Giancarlo Triberio.

La data riportata nel parere espresso dall’amministrazione comunale sull’impianto di Gnl nella rada di Augusta è frutto di un refuso. Lo puntualizza il sindaco, Giuseppe Di Mare in risposta alle dichiarazioni del consigliere Giancarlo Triberio che siede tra u banchi della minoranza. “Non ho mai “preso in giro” nessuno da consigliere di opposizione, né intendo farlo ora da sindaco: il mio parere con prescrizioni sull’impianto Gnl – spiega il primo cittadino – è stato trasmesso all’Adsp il 20 settembre come avrebbe potuto facilmente accertare dal protocollo informatico qualunque consigliere che non fosse accecato dalla polemica ad ogni costo pur di raccogliere un po’ di visibilità. In una democrazia il ruolo della minoranza è essenziale, perché consente di dare voce anche alle opinioni meno condivise, ma non fa un buon servizio né alla collettività né alla sua credibilità se trasforma un errore di battitura in un ragionamento politico”.  

Il consigliere Triberio ha stigmatizzato il fatto che la data riportata nel documento contenete il parere che, nei giorni scorsi è stato reso pubblico fosse antecedente di 24 la videoconferenza col territorio per tracciare un bilancio personale sull’amministrazione. “Prendendo spunto d un refuso – aggiunge il sindaco – il consigliere ha tracciato un bilancio personale sull’amministrazione comunale. Le istanze arrivate dalle associazioni ambientaliste, dalle organizzazioni imprenditoriali e dai semplici cittadini sono state sempre attentamente valutate, insieme a quelle espresse dalle forze politiche in Consiglio comunale. La decisone finale della mia amministrazione le ha tenute tutte in conto armonizzandole in una sintesi, laddove possibile, e recependo le esigenze di fondo in quelle da cui ci si è discostati. Abbiamo preso una decisione e ci siamo assunti la responsabilità politica e morale nell’interesse della città. La minoranza – conclude Di Mare – faccia altrettanto senza cavalcare tigri di carta”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com