breaking news

Augusta| Failla e Inzolia (Fdl) No all’hot spot Salvini tenga fede alle promesse

Augusta| Failla e Inzolia (Fdl) No all’hot spot Salvini tenga fede alle promesse
Politica
'
0

No di Fratelli d’Italia all’Hot spot destinato a sorgere all’interno del porto. Il partito di Giorgia Meloni chiede a Salvini di mantenere le promesse fatte alla città di Augusta in campagna elettorale.

I coordinatori cittadini di Fratelli d’Italia di Augusta, Marco Failla ed Enzo Inzolia, intervengono a seguito dell’annuncio della consegna dei lavori per la realizzazione dell’hotspot di Augusta, sulla banchina di Punta Cugno del porto commerciale, entro il mese di agosto. “Passano i mesi, cambiano i governi, ma il destino di Augusta sembra essere segnato; apprendiamo la notizia della consegna dei lavori per la realizzazione dell’hotspot di Augusta, sulla banchina di Punta Cugno del porto commerciale, che dovrebbe essere completato entro il mese di agosto.

Nel frattempo – dichiarano Inzolia e Failla – il nostro porto commerciale non riesce a decollare e si trova escluso dalle grandi rotte e traffici commerciali. Ecco, quindi, uno dei tanti motivi per i quali Fratelli d’Italia non ha votato la fiducia al neo governo M5s-Lega: la mancanza di chiarezza sul fenomeno dell’immigrazione clandestina, del suo business, di come evitare il ripetersi di tragedie in mare, di come limitare e arrestare il gli sbarchi. Insieme a Giorgia Meloni, lo scorso luglio alla  nuova darsena, abbiamo espresso la nostra “ricetta”: istituire un dispositivo italiano o europeo per difendere i confini e bloccare le partenze dai porti nordafricani, nei quali invece istituire i centri di identificazione europei da cui poi ripartire le quote di profughi per ogni Stato membro dell’Unione europea.

La costruzione di questo hotspot – aggiungono i coordinatori di FdI – per noi significa una cosa sola: la nostra città dovrà ancora a lungo sopportare questa incombenza insostenibile che continuerà ancora ad affossare le sue potenzialità economiche e commerciali, rimettendoci così tutta la nostra comunità cittadina. Se del M5s sappiamo bene dover diffidare, tenendo sempre un comportamento di opposizione intransigente, facciamo appello al neo ministro dell’Interno Salvini, che in un suo comizio in campagna elettorale per le regionali ad Augusta si dichiarò contrario alla realizzazione dell’hotspot nella nostra città, chiedendo che intervenga immediatamente sulla questione; Fratelli d’Italia non lascerà mai abbandonata al proprio destino la città di Augusta”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com