breaking news

Augusta| “Fantasmi di Portopalo”, fiction o realtà?

21 Febbraio 2017 | by Federico Tringali
Augusta| “Fantasmi di Portopalo”, fiction o realtà?
Spettacolo
0

Polemiche subito dopo la prima puntata della miniserie sul naufragio di Natale del 96, in onda su Rai Uno anche stasera e con protagonista l’attore augustano Beppe Fiorello. Il giornalista locale Sergio Taccone autore di una mega inchiesta: “Una colossale, vergognosa e macroscopica opera di diffamazione collettiva costruita su una serie di falsità”.

teatro 300x250Ottimo esordio per la prima puntata della miniserie televisiva “I fantasmi di Portopalo”, trasmessa ieri in prima serata su Rai 1 e liberamente ispirata dall’omonimo libro di Giovanni Maria Bellu.  Stasera verrà trasmessa in onda, sempre su Rai 1, la seconda e ultima puntata. Secondo i dati “Auditel”, la prima puntata ha conquistato 6,45 milioni di spettatori, pari al 24,63% di share.

Positive anche le critiche, soprattutto sui social network Facebook e Twitter: “una Sicilia che ha voglia di cambiare ma che rimane “impantanata” sull’omertà.”  Giudizi positivi anche per Beppe Fiorello, protagonista della fiction prodotta da Roberto Sessa per PICOMEDIA, in collaborazione con Rai Fiction e IBLAFILM, e diretta Alessandro Angelini.

Tuttavia non è unanime il coro positivo, a cominciare proprio da Portopalo: diversi i cittadini che non hanno preso parte alla proiezione in anteprima della fiction. “Una colossale, vergognosa e macroscopica opera di diffamazione collettiva – la definisce Sergio Taccone, giornalista e scrittore – costruita su una serie di falsità. La fiction è infarcita di colossali menzogne. Uno schema puerile: L’eroe e gli omertosi. Ma non andò come ce la racconta la fiction”. Una polemica destinata a non placarsi: “A partire da domani – afferma Sergio Taccone – pubblicherò la mia inchiesta in 5 puntate; i fatti non vanno cambiati ad uso e consumo di sceneggiatori dicendo che è una fiction verità”. Realtà o fiction? (Federico Tringali)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com