breaking news

Augusta | Furti aggravati: ancora in carcere Salvatore Vona

Augusta | Furti aggravati: ancora in carcere Salvatore Vona
Cronaca
0

Resta dietro le sbarre per furti aggravati in esercizi commerciali, Salvatore Vona, trentaquatrenne augustano. A dare esecuzione ad una nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Procura agenti del locale commissariato di Polizia di Stato. L’uomo si trovava già nel penitenziario Piazza Lanza di Catania.

Si sarebbe reso responsabile lo scorso bimestre di diversi furti aggravati in esercizi commerciali (autorimessa e negozio di fiori ) di Augusta, Salvatore Vona, 34 anni che, pertanto, resta dietro le sbarre in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautela in carcere richiesta dal procuratore aggiunto della Procura di Siracusa Fabio Scavone ed emessa dal Gip presso il Tribunale di Siracusa Francesco Alligo. Ad eseguirla sono stati gli agenti del locale commissariato di Polizia di Stato, diretto da Guglielmo La Magna. Vona è considerato autore di tre furti aggravati in danno di attività commerciali commessi il gennaio, l’1 febbraio e il 6 febbraio. Forzando le finestre di accesso delle attività, l’uomo si sarebbe introdotto all’interno dei locali asportando soldi contanti prelevati dalle casse e beni materiali di consistente valore prelevati all’interno degli esercizi.  L’indiziato dopo il primo furto avrebbe reiterato i fatti in danno della stessa attività accedendovi sia il 28 gennaio sia il 6 febbraio.

Nell’ambito dei procedimenti penali, inoltre, è ritenuto autore dell’effrazione di un immobile sito in contrada Cozzo Filonero dove, il 7 febbraio, ha fatto accesso contro la volontà del proprietario utilizzando violenza sulle cose, trattenendosi all’interno dopo aver danneggiato l’impianto di videosorveglianza al fine di evitare l’identificazione. Il 10 febbraio ha fatto nuovamente accesso all’interno dello stesso stabile, asportando beni custoditi. Non soddisfatto dei reati già commessi avrebbe dato alle fiamme gli arredi e diverse porte dell’immobile rendendoli inservibili. L’attività di indagine è stata svolta dai poliziotti in collaborazione con i carabinieri che hanno ricostruito diversi fatti successivamente riuniti nell’ambito di un unico procedimento.

Alla luce dei numerosi reati commessi nell’arco temporale di pochissimi giorni e valutati i precedenti penali e i comportamenti di Salvatore Vona emersi nel corso dei vari controlli da parte delle forze dell’ordine, il procuratore aggiunto Scavone ha richiesto la misura della custodia cautelare in carcere pienamente condivisa dal Gip.  La misura cautelare è stata eseguita mediante la notifica in carcere poiché, attualmente, l’uomo si trova già ristretto nella casa circondariale di Piazza Lanza a Catania conseguenza di aggravamenti di misure alle quali è già sottoposto per violazioni commesse nell’ambito di due differenti procedimenti penali. Il 10 febbraio, infatti, il trentacinquenne era stato arrestato in flagranza di reato per furto in abitazione dal personale del commissariato di Polizia di Stato mentre, il 12 febbraio, finiva ancora in manette perché colto in flagranza di reato per furto in abitazione da militari dell’Arma dei Carabinieri di Augusta.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com