breaking news

Augusta | Giornata della Terra: Piantumazione alberi, giochi ecologici e danza dell’amicizia

Augusta | Giornata della Terra:  Piantumazione alberi, giochi ecologici e danza dell’amicizia
Attualità
'
0

Nuova Acropoli Augusta in occasione della Giornata mondiale della Terra ha messo in campo di verse iniziative che hanno coinvolto gli alunni delle scuole. Cineforum per i bambini delle primarie, piantumazione alberi, giochi e danza dell’amicizia.

Il 21-22 e 23 Aprile scorsi Nuova Acropoli Augusta, con respiro internazionale, si è unita alle celebrazioni per la Giornata Mondiale in onore della Terra, dedicando al nostro pianeta e alla sua salvaguardia molteplici attività. Grazie alla filosofia, alla cultura e al volontariato, pensieri, parole e azioni sono state rivolte a rendere il mondo un luogo migliore. Il 21 e il 22 Aprile i nostri volontari sono stati ospitati dalle scuole elementari Principe di Napoli e Todaro per il cineforum con gli alunni delle terze classi sul film “Wall-E”. “I bambini hanno partecipato con entusiasmo al dialogo, dimostrando una grande sensibilità al tema ecologico e una consapevolezza del proprio ruolo di piccoli guardiani del nostro pianeta che ci fa ben sperare sul nostro futuro” ha commentato Arianna Pricone, presidente di Nuova Acropoli Augusta. 

L’apice si è però raggiunto nel pomeriggio del 23 Aprile, quando il parco giochi vicino a piazza Unità d’Italia si è colorato del rosso delle divise dei volontari e di centinaia di palloncini e ha accolto una moltitudine di bambini. Bambini che, coordinati da Nuova Acropoli, si sono dedicati alla piantumazione di 3 alberi di ulivo donati da Oasi Verde, hanno partecipato a diversi giochi ecologici e si sono cimentati nella danza dell’amicizia, dedicando, insieme alle proprie famiglie, un assolato pomeriggio primaverile all’educazione al rispetto e all’attenzione per il nostro pianeta. Presenti anche gli stand delle associazioni Ficos, 936 Passi e Il Giardino delle Biodiversità che hanno abbracciato con entusiasmo il progetto. “L’evento – conclude la presidente dell’associazione – si è proposto di restituire all’uomo quel senso di appartenenza e atteggiamento di riguardo nei confronti della Natura e dei suoi frutti, che si sono un po’ perduti nell’ultimo secolo a causa di una vita molto artificiale e di una visione dell’esistenza egoistica e miope, ringraziando anche con una danza tradizionale finale quella che in fondo è, da sempre e per sempre, la nostra Grande Madre.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *