breaking news

Augusta| Guardia giurata in gravi condizioni, tentato suicidio?

Augusta| Guardia giurata in gravi condizioni, tentato suicidio?
Cronaca
'
0

Lo sfogo di un collega: “Siamo costretti a turni stressanti di dodici ore. Qualcuno si svegli per la nostra categoria, che non siamo carne da macello!”

Un colpo partito accidentalmente o un tentato suicidio? Si aprono scenari inquietanti attorno al caso. Restano critiche le condizioni della guardia giurata gravemente ferita nella notte scorsa nella zona industriale ad Augusta mentre svolgeva regolare servizio in compagnia di un collega. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’uomo sarebbe stato raggiunto alla testa da un colpo partito accidentalmente dalla sua pistola di ordinanza.

I due stavano preparandosi per un controllo a piedi in contrada Sabuci quando si è verificato l’incidente che in questo momento sta facendo lottare tra la vita e la morte il vigilantes a cui sono arrivate nelle ultime ore parecchie attestazioni di solidarietà. Molte anche le denunce lanciate dai colleghi della guardia giurata che non si sentono affatto tutelati nel loro servizio spesso pericoloso per la propria incolumità al pari delle altre forze dell’ordine.

Come la testimonianza di un collega sulle pagine social: “Faccio la guardia giurata da ben 17 anni – riferisce con rabbia –  in questo momento un mio collega e’ in coma, un colpo di pistola alla testa, ancora da accertare i motivi. Non riesco a non pensarci e dire. Massimo non mollare! E basta con questa omertà che tutto va bene solo perchè abbiamo un posto di lavoro ed altri no. Rischiamo la vita giornalmente, facciamo dei turni stressanti, siamo sempre sotto pressione. Ma qualcuno si vuole alzare dalla sedia tra i politici e cominciare a tutelarci? Spesso siamo costretti a turni di 12 ore, spesso e continuo senza veri e propri giorni di riposo per recuperare. Anche noi come il resto delle forze dell’ordine, dobbiamo essere tutelati dallo stress. Queste cose accadono anche per questo.

Ora l’unica cosa che importa è che il mio collega esca dal coma. Ma qualcuno si svegli per la nostra categoria, che non siamo carne da macello“.  (r.t.)

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com