breaking news

Augusta| I Giovani democratici intervengono sul vicenda “migranti”

Augusta| I Giovani democratici intervengono sul vicenda “migranti”
Politica
1
Continuano le prese di posizione di soggetti politici e forze sindacali dopo le dichiarazioni rilasciate nei giorni scorsi dal sindaco Cettina Di Pietro che ha minacciato lo sciopero della fame dal prossimo 5 agosto se il Governo continuerà ad ignorare le richieste del territorio.

“Anche un bambino – dice Luca Campisi segretario cittadino dei Giovani Democratici – può comprendere le implicazioni in termini di sicurezza nazionale”, sono certo che, un bambino capirebbe anche il perché dei continui sbarchi di immigrati. Nello stesso comunicato il Sindaco  minaccia lo sciopero della fame se il 5 agosto non si muoverà nulla, trovo ciò  un ragionamento esilarante essendoci una differenza sostanziale, di fatto per lei sarebbe una scelta il digiunare, viceversa gli immigrati scappano dalla fame. Forse non ha riflettuto molto a riguardo o forse è stata consigliata male. Desidero – continua Campisi – far presente che il Sindaco di Lampedusa ha vissuto per molto tempo lo stesso analogo disagio, ma non si è permesso di divulgare certe notizie a mezzo stampa. Il mio è un disappunto indirizzato sull’aspetto della dichiarazione e l’eventuale azione estrema ed azzardata da parte del primo cittadino pentastellato. Da precisare – spiega il segretario dei G.D. – che gli immigrati  non sono a carico del comune di Augusta e in base alle direttive del ministero dell’interno avviene la procedura di smistamento nell’intero territorio nazionale. Un grande plauso va riconosciuto ai volontari e agli addetti tutti che tempestivamente offrono la loro presenza ad ogni chiamata.  Invito quindi il Sindaco – conclude Campisi – a ricredersi, a non mollare continuando a sollecitare le autorità competenti e a non esasperare di più la situazione perché una dichiarazione di questa crea solo distacco ed evidenzia una disarmante rinuncia a lottare nelle giuste sedi. Magari potrebbe portare in essere una campagna di sensibilizzazione con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sull’importanza dell’accoglienza e dell’integrazione e sono certo che troverebbe il sostegno di molti cittadini augustani già predisposti per tali iniziative. Bensì, condivido che la situazione è estremamente critica, ma sarebbe più critica se queste anime non avessero qualcuno che gli tendesse la mano”.

One Comment

  1. Speciale Vincenzo says:

    Spera forse che arrivino le televisioni per avere un po’ di quella visibilità che non riesce ad avere con vere iniziative. E poi il cinque di agosto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com