breaking news

Augusta| I.P.A.B. “Orfanotrofio Parisi Zuppelo Santangelo”, Il sindaco e l’arciprete hanno indicato i componenti

Augusta| I.P.A.B. “Orfanotrofio Parisi Zuppelo Santangelo”, Il sindaco e l’arciprete hanno indicato i componenti
Politica
'
0

Rino Piscitello, Michele Accolla, Orazio Guido e Giuseppe Pitari i prescelti. Ora si attende la nomina della regione.

L’ultimo tentativo lo aveva fatto la Commissione Straordinaria indicendo il bando  nell’Aprile 2015 ma, a pochi giorni, dalla scadenza del suo mandato preferì astenersi visto che la designazione avrebbe avuto “… efficacia fino all’insediamento dei nuovi Organi amministrativi eletti nella prossima tornata elettorale”. Dopo anni e ben 4 solleciti della Regione (16.7.2014 – 22.9.2014 –  19.5.2015 e 24.2.2016), pare dunque che il “puzzle” del Consiglio di Amministrazione dell’I.P.A.B. “Orfanotrofio Parisi Zuppello Santangelo” si stia finalmente ricomponendo mettendo fine ad un lungo periodo di gestione commissariale. 4 caselle su 5 infatti nei giorni scorsi si sono riempite e a questo punto manca solo la designazione del componente da parte della Regione per ricostituire l’organo di gestione dell’ente benefico augustano, che per volere dei coniugi Carmelo Parisi Zuppello e Maria Santangelo doveva occuparsi dell’assistenza in genere dei ragazzi privi di entrambi i genitori. Già da tempo l’Arciprete di Augusta Palmiro Prisutto aveva provveduto ad indicare i suoi due rappresentati nelle persone dell’Ing. Michele Accolla e dell’ex deputato nazionale Rino Piscitello. Il primo, dirigente dell’istituto scolastico “Domenico Costa”, esponente di punta del mondo ambientalista, può vantare nel suo curriculum anche vasta esperienza amministrativa: è stato infatti per oltre 4 anni, durante la seconda sindacatura Carrubba, assessore all’ecologia e problematiche ambientali del Comune di Augusta. A lui si deve il progetto per il nuovo appalto R.S.U. (Rifiuti Solidi Urbani) che nei prossimi mesi dovrebbe finalmente partire e rivoluzionare il servizio in città. L’On. Rino Piscitello vanta invece una lunga carriera parlamentare e da profondo conoscitore della realtà augustana, negli ultimi anni è stato l’unico a contestare pubblicamente lo scioglimento del Comune di Augusta per le presunte infiltrazioni mafiose. Nei giorni scorsi anche il Sindaco di Augusta Maria Concetta Di Pietro, concludendo l’iter di selezione avviato nell’ottobre del 2015, ha provveduto alle designazioni di sua competenza. “Alla luce dei relativi curricula, delle specifiche esperienze e delle comprovate capacità professionali”  la scelta del Primo Cittadino augustano è caduta sul Dott. Orazio Guido e sul Dott. Giuseppe Pitari. Il primo è un ex dirigente di azienda privata, già presidente del Club Nautico di Augusta nonché Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti del Comune di Augusta nel periodo del secondo mandato dell’ex sindaco Massimo Carrubba. L’Ing. Giuseppe Pitari invece è manager in un colosso industriale che opera nel petrolchimico di Priolo e fu già indicato in un recente passato quale componente del Consiglio di Amministrazione dell’ I.P.A.B.  “Orfanotrofio Parisi Zuppello”; nelle ultime elezioni amministrative Pitari è stato candidato, senza essere eletto, nella lista “Impegno Comune” a sostegno del candidato sindaco Domenico Morello. Le designazioni del sindaco avranno efficacia sino alla fine del suo mandato ed essendo a titolo gratuito non comporteranno alcun onere di spesa a carico delle casse comunali.  Tanti sono i problemi che il nuovo Consiglio di Amministrazione dovrà affrontare, a cominciare dalla verifica sulle passate gestioni e dal contenzioso ventennale riguardante il credito vantato nei confronti del Comune di Augusta pari ad euro 1.292.716,00, a titolo di risarcimento danno per illegittima occupazione e per indennità di esproprio e di occupazione dei terreni assegnati dall’ente megarese (negli anni a cavallo del 2000) a varie cooperative edilizie per la realizzazione di alloggi nella zona del monte, somma oggi inserita alla voce “potenziali passività” del comune. A questo punto gli occhi sono puntati sulla nomina del componente di competenza della regione siciliana e ci si chiede sino a quanto riuscirà ad incidere la deputazione siracusana.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *