breaking news

Augusta | Il capitano di vascello Maltese si è insediato al comando della Capitaneria di porto

22 Gennaio 2022 | by Redazione Webmarte
Augusta | Il capitano di vascello Maltese si è insediato al comando della Capitaneria di porto
Attualità
'
0

Passaggio di consegne, ieri, nell’incarico di comandante, tra il capitano di vascello Antonio Catino ed il capitano di vascello Michele Maltese. Intensa l’attività svolta dal comandante uscente dal settembre del 2019 ad oggi.

Avvicendamento, ieri, sulla la banchina “Motovedette” della Guardia costiera, al comando della Capitaneria di porto di Augusta. La cerimonia militare di passaggio di consegne, nell’incarico di comandante, tra il capitano di vascello Antonio Catino (comandante cedente) ed il capitano di vascello Michele Maltese (comandante accettante), si è svolta alla presenza del vicecomandante generale della Guardia costiera, ammiraglio ispettore Nunzio Martello, del comandante marittimo Sicilia, della Marina militare, contrammiraglio Andrea Cottini e del direttore marittimo della Sicilia orientale, della Guardia costiera, contrammiraglio Giancarlo Russo. Presenti, nel rispetto delle disposizioni volte a contenere la diffusione dell’epidemiologica: il prefetto di Siracusa, Giusi Scaduto, il procuratore aggiunto della Repubblica di Siracusa, Fabio Scavone, il sindaco di Augusta Giuseppe Di Mare, il questore di Siracusa, Gabriella Ioppolo, il segretario generale dell’Autorità di sistema portuale del mare di Sicilia orientale, Attilio Montalto, ed i comandanti provinciali dei Carabinieri, della Guardia di finanza e dei Vigili del fuoco di Siracusa.

Da settembre 2019, allorquando si insediò il Comandante Catini, ad oggi, il resoconto delle salienti attività d’istituto effettuate è il seguente: 51 operazioni di ricerca e soccorso in mare, con 45 persone salvate, tra marittimi e diportisti, e 16 unità soccorse, tra mercantili ed unità da diporto; 155 Ordinanze di Polizia Marittime emanate; 54 operazioni di sbarco di migranti da navi c.d. “quarantena”, e 26 operazioni di sbarco di migranti a seguito di eventi accaduti con altre modalità; 96 informative di polizia all’Autorità Giudiziaria, con 39 sequestri penali; 322 sanzioni amministrative comminate, con 58 sequestri amministrativi; 362 attività ispettive sulle unità mercantili; 751 controlli sulla filiera della pesca; curati i procedimenti amministrativi di imbarco di 4637 marittimi, e di sbarco di 4060 marittimi, anche nel corso delle restrizioni dovute all’emergenza epidemiologica in corso; 103 patenti nautiche rilasciate; 137 iscrizioni di marittimi nei Registri della Gente di Mare, 144 certificati professionali rilasciati a marittimi e 15 licenze di pesca fatte rilasciare.   

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *