breaking news

Augusta| Il Capogruppo M5S, risponde a Schermi su Tari: false le sue accuse

Augusta| Il Capogruppo M5S, risponde a Schermi su Tari: false le sue accuse
Politica
0

Sono irricevibili le accuse del consigliere comunale di Diems 25, Giuseppe Schermi diramate a mezzo stampa, riguardo alla seduta convocata per domani, per la rimodulazione delle tariffe Tari per l’anno 2018, secondo il capogruppo del M5S, Roberto Casuccio, mentre il presidente del consiglio comunale, Sarah Marturana spiega, tramite social network, le ragioni per cui è stato necessario convocare la seduta per il Venerdì Santo.

“Il consigliere Schermi ha parlato di politica di scarsa qualità, priva di validi argomenti, vuota di contenuti che fa leva su un sentimento popolare, che nulla centra con l’attività istituzionale,  per sollevare l’ennesima strumentalizzazione su un consiglio comunale da tenersi il venerdì Santo. Davvero sconcertante – dichiara il capogruppo del M5S – la disinvoltura con la quale si diffondono false  notizie sulla rimodulazione delle tariffe Tari per il 2018″. Casuccio ricorda a Schermi che lo scorso anno l’unico aumento della Tari è stato a carico degli stabilimenti industriali più 43,3% mentre, varie categorie hanno subito un decremento del tributo. Per dovuta conoscenza di chi legge, contrariamente alle sue imprecisioni, la categoria “Negozi e attività commerciali- beni durevoli- abbigliamento -calzature ” è  stata abbassata dell’ 8,7%. I bar, birrerie, gelaterie hanno goduto di un meno 7,7%. Inoltre, un abbassamento del 10,5% ha interessato le utenze domestiche al fine di venire incontro alle difficoltà delle famiglie di mantener fede al pagamento dei tributi. Pessimo e inopportuno il suo giudizio su un popolo che deve essere ingraziato, la ritengo un’offesa per i cittadini che sanno ben comprendere quanto realmente vada incontro alle proprie esigenze In consiglio comunale la maggioranza pentastellata lavorerà seriamente e con impegno affinché il nuovo regolamento Tari, atto importante che va ulteriormente incontro alle aspettative dei cittadini, sia approvato entro la scadenza del 31 marzo Con responsabilità daremo una risposta seria e concreta ai cittadini augustani.

Il presidente del consiglio comunale, Sarah Marturana nel suo profilo facebook ha comunicato che il terzo settore economico finanziario ha prodotto proposta di deliberazione in merito a rimodulazione tari, annessa a piano economico finanziario e modifica del regolamento IUC ( imposta unica comunale), che l’ atto, risultava in giacenza sul tavolo  dei revisori dei conti chiamati a esprimere parere. La presidenza, viste le scadenze dettate dal legislatore, ai fini dell’approvazione della rimodulazione della tari, al 31 marzo 2018, ha a disposizione pochi giorni per programmare i lavori. “Lo scorso 26 marzo durante la riunione del capigruppo in seduta di aggiornamento il responsabile del III settore economico finanziario, deposita ufficialmente la proposta di delibera corredata dei pareri dei revisori dei conti nell’ufficio di presidenza, e i capigruppo presenti  – riferisce Marturana – prendono atto della stessa che viene immediatamente registrata in ingresso, al fine di inoltrarla alla commissione consiliare competente e successivamente viste le scadenze  convocare il Consiglio comunale.

Il regolamento delle adunanze consiliari prevede che il Consiglio possa essere convocato almeno 3 giorni prima, quindi la data disponibile era quella di giovedì 29 marzo eventualmente anche durante l’orario pomeridiano. Purtroppo a causa di un blocco al sistema sicraweb dell’ente, non è stato possibile accedere alla pec e poter così convocare commissioni e Consiglio comunale. I collaboratori dipendenti dell’ufficio di presidenza, martedì mattina hanno chiamato i capigruppo o informandoli dell’inconveniente e della convocazione del Consiglio per la data del 30 marzo che coincide col  Venerdì Santo. Marturana ricorda che per convocare il Consiglio comunale, il regolamento vigente prevede minimo 3 giorni. Tutti i consiglieri, viste le scadenze e l’importanza della proposta di deliberazione, hanno ricevuto tramite pec, eccezionalmente, tutti gli atti annessi alla proposta di deliberazione e tutti i verbali di capigruppo con specifico parere del Segretario generale in merito alla possibilità di poter espletare emendamenti anche in aula. Questa presidenza come ogni singolo consigliere comunale conosce quali siano i doveri riconosciutigli dalla comunità. Personalmente ho provveduto all’immediata convocazione di una in merito a tematiche che riguardano una forte opportunità da estendere alla collettività. Ad oggi non sono state previste ulteriori proroghe dal legislatore che potevano permettere la convocazione di un Consiglio dopo la data del 31 marzo La delibera che l’Aula andrà a discutere prevede ulteriori riduzioni alle utenze domestiche, altre categorie e altre molto vistose per tutte le associazioni senza scopo di lucro che operano gratuitamente nel nostro territorio. Ogni consigliere comunale può proporre emendamenti per apportare ulteriori miglioramenti alla proposta di delibera del terzo settore economico finanziario. Per quanto riguarda la giornata del venerdì santo, anch’io avrei preferito altra data, ma il nostro ruolo, e le nostre responsabilità nei confronti della comunità non hanno preferenze di giorni, ferie e vacanze.

Il fatto contestato dall’opposizione è quello di essere arrivati, come ha dichiarato nel corso di una conferenza stampa il consigliere di #perAugusta, Giuseppe Di Mare, con  l’acqua alla gola, unico Comune della provincia a votarlo l’atto relativo alla Tari a ridosso delle scadenza del 31 marzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com