breaking news

Augusta | Il Comune nuovo proprietario di una villetta confiscata alla mafia

Augusta | Il Comune nuovo proprietario di una villetta confiscata alla mafia
Attualità
'
0

Si trova in zona Vetrano, nel quartiere Monte Tauro, la villetta unifamiliare, nei giorni scorsi ceduta al Comune dell’agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. E’ in stato di avanzata costruzione e il Comune intende collaborare con le associazioni del territorio per destinarne l’uso.

Un altro bene confiscato alla mafia è stato acquisito dal Comune di Augusta. E’ una villa unifamiliare in avanzata costruzione che necessita di rifiniture, sita in zona Vetrano (Monte Tauro). L’intento dell’amministrazione comunale è quello di completarla e valorizzarla di concerto con le associazioni. Nei giorni scorsi Maria La Raffa per conto dell’agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, ha firmato l’atto di cessione al Comune di Augusta dell’immobile. “Con questo atto di consegna della villa confiscata- dice il sindaco Giuseppe Di Mare –  la mia amministrazione, in collaborazione con diverse associazioni augustane, appronterà un grande e nuovo progetto per la valorizzazione del bene e la fruizione della stessa in ambito sociale”.

Ad oggi il Comune è in attesa dell’esito del banco a cui ha partecipato, l’anno scorso, per quanto riguarda il bene confiscato alla mafia che si trova nella Baia di Arcile che, ad oggi resta inutilizzato. Il fabbricato rurale si trova in terreno di circa 80 ettari nella baia di Arcile (confiscato alla mafia nel 2000 e consegnato al Comune nel 2009) e da allora rimasto interdetto alla comunità. E’ un luogo che l’amministrazione comunale in carica ritiene abbia un immenso potenziale e pertanto è stato candidato, nei mesi scorsi ad un bando per il recupero di questi immobili, da destinare a finalità sociali. Anche in questo caso il Comune intende confrontarsi con le associazioni del territorio affinché le stesse possano usufruirne.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20
Visualizzazioni: 1007

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *