breaking news

Augusta| Il contrammiraglio De Felice confrate onorario della congregazione dei Naviganti

Augusta| Il contrammiraglio De Felice confrate onorario della congregazione dei Naviganti
Attualità
'
0

Un momento storico emozionante, quello vissuto nella chiesa dei Naviganti nella ricorrenza liturgica di Maria SS. Annunziata, titolare della chiesa e della congregazione.

L’occasione è stata la l’affiliazione, quale confrate onorario, del contrammiraglio Nicola De Felice, comandante del Comando Marittimo di Sicilia, con una specifica deliberazione del consiglio direttivo della congregazione, che con tale atto ha inteso avviare un rapporto di proficua collaborazione con la Marina militare e con il mondo della marineria locale.

Un progetto pianificato dal governatore Domenico Di Grande prontamente accolto e sostenuto dal consiglio direttivo e dal rettore spirituale don Francesco Scatà. Il compito di illustrare le vicende storiche della congregazione, della chiesa e delle opere d’arte in essa custodite è stato affidato a Giuseppe Carrabino, presidente della Società Augustana di Storia Patria il quale, rivolgendosi al comandante di Marisicilia, ha immediatamente rammentato la sobrietà della cerimonia improntata nel ricordo del sottufficiale Andrea Fazio, scomparso nei giorni scorsi. “Caro ammiraglio, questa è casa sua – ha detto Carrabino – questo è un luogo di memorie dei naviganti di tutti i tempi, da quando sul finire del XVI secolo questo luogo è legato al mondo della marineria di Augusta. Una congregazione, quella dei Naviganti, che non solo ha edificato la chiesa, ma si è anche preoccupata della solidarietà verso i fratelli indigenti riservando la quarta parte del guadagno per le esigenze di culto e di assistenza. Una congregazione che ha operato per rendere decorosa la casa di Dio arricchendola di dipinti e argenterie di raffinato gusto e splendore”.

La cerimonia è proseguita con la lettura del decreto di affiliazione, la consegna del guidoncino e la pergamena ricordo, quindi l’ammiraglio ha apposto la sua firma nel libro d’oro della congregazione prendendo la parola ed esprimendo gratitudine per l’attenzione riservatagli. “Ringrazio il governatore, la confraternita e padre Francesco Scatà per questa nomina – ha detto l’ammiraglio – e non posso che accogliere l’invito di cooperare per il bene di questa città, dei naviganti e dei tanti uomini e donne della Marina militare. Sono fiero di sentirmi pare integrante di questa vostra bella realtà che custodisce le memorie della marineria”.

L’evento è stato allietato dalle melodie della corale delle mamme del I Istituto comprensivo “Principe di Napoli”, diretta dalla soprano Francesca Ussia e che ha visto esibirsi alle tastiere il maestro Salvatore Passanisi. A conclusione della cerimonia il tenente di vascello Alberto Gusmano capo ufficio stampa del Comando Marittimo di Sicilia ha letto la tradizionale preghiera del Marinaio.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com