breaking news

Augusta| Il Maritime travolge il Sant’Isidoro (1-11), vittoria e primato solitario

4 Dicembre 2016 | by Sebastiano Salemi
Augusta| Il Maritime travolge il Sant’Isidoro (1-11), vittoria e primato solitario
Sport
0

Poker per Spampinato, bis per Zanchetta e Duda Dalcin, gol per Ortega e Chalo. Esordio con gol per il neo arrivato Lucas Braga.

Missione compiuta. Il Maritime vince a mani basse il derby con il Sant’Isidoro e stacca il biglietto per la vetta solitaria; ora sono tre punti i vantaggio sul Real Cefalù, a parità di gare giocate.  Al debutto in panchina coach Miki porta a casa una vittori assai convincente e, ancora una volta, a doppia cifra (1-11). Zanchetta e compagni hanno tenuto un ritmo indiavolato, dando gas dal primo all’ultimo istante. Ottimo il debutto del neo acquisto Lucas “Braga” autore anche di un gol. Le altre reti portano la firma del solito Spampinato autore di uno splendido poker, di Zanchetta e Duda Dalcin (doppietta per entrambi), Chalo e Ortega.

Il Maritime mette le carte in tavola, sbloccando subito la gara con un destro, piazzato sul primo palo, scagliato da Spampinato (0-1). Il raddoppio nasce da un’azione di Zanchetta che salta l’avversario diretto e serve Spampinato che di sinistro griffa il bis(0-2). Il Sant’Isidoro risponde con una pericolosa azione di Leto e Cascino, Carlos Dalcin, con l’ausilio della difesa, si salva. Ancora Maritime pericoloso: il sinistro di Lemine finisce di poco fuori.

I ritmi della gara restano elevati ed il Maritime sigla il tris con Chalo che conclude in rete un’azione corale (0-3). Immediata la replica del Sant’Isidoro: Federico cerca la rete ma sulla sua strada trova la parata di Carlos Dalcin. Ancora Maritime e il poker arriva su punizione. Tocco di Chalo per Zanchetta che sfonda con un terrificante sinistro (0-4). Il Martime non allenta il ritmo, Lemine conquista la sfera e manda Dalcin in porta: perfetta l’esecuzione dell’italobrasiliano che spedisce la palla a baciare il palo opposto. Sull’altro fronte è Leto a provare la via del gol, Dal Cin accende il semaforo rosso. Identica sorte per i pericolosi tentativi, da distanza ravvicinata, targati  Di Carlo e Cascino: Dal Cin concede solo l’angolo. C’è ancora il tempo per il tiro libero calciato da Everton e parato da Gaetano Scianna.

La ripresa si apre con il gol del Sant’Isidoro: Cannata è bravo sfruttare una verticalizzazione e da distanza ravvicinata supera Dal Cin, violando una porta imbattuta da quattro gare e mezzo. In casa Maritime si registra il debutto del pivot Lucas “Braga”, prelevato dall’Acquaesapone, che impatta sulla gara conquistando un rigore, per atterramento da parte di Leto. Dal dischetto Zanchetta non perdona e sfonda la porta difesa da Scianna (1-6).  Il Sant’Isidoro cerca la replica con lo stesso Leto, Dal Cin respinge. Sugli sviluppi di un corner, Dalcin scheggia il palo opposto con una precisata rasoiata. Ancora un paio di minuti ed il tiro-cross dello stesso Dalcin è oro colato per il tap-in di Lucas Braga che mette in cassaforte debutto e gol (1-7). Ancora Maritime, stavolta è Lemine a metterla al centro per la bordata sotto la traversa di Davide Spampinato (1-8). Non è ancora finita. Sei passaggi di prima sono il prezioso prologo per il gol di Duda Dalcin (1-9). Il break del Sant’Isidoro porta la firma di Cascino che cerca di rendere meno amara la sconfitta, ma Dal Cin devia con i piedi.

Nel finale c’è il tempo per il palo timbrato da Ciro Scianna e la rete di un’incontenibile Spampinato (1-10). Chiude i conti Ortega che devia in gol una punizione di Lemine (1-11). Nel finale minuti d’oro per il giovanissimo Salvo Solano che mette in cassaforte la seconda presenza in B. Encomiabile, come sempre, il comportamento dei supporters del Maritime che hanno colorato la tribuna del Pala Don Bosco cantando e sostenendo Zanchetta e compagni dal primo all’ultimo minuto.

1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com