breaking news

Augusta | Il sottosegretario alla Salute al Muscatello, che ha le carte in regola per essere potenziato [VIDEO]

Augusta | Il sottosegretario alla Salute al Muscatello, che ha le carte in regola per essere potenziato [VIDEO]
Sanità
'
1

Visita con sopralluogo nei principali reparti al Muscatello, stamattina da parte del sottosegretario di Stato al ministero della salute, Andrea Costa, il direttore generale dell’Asp di Siracusa, Salvatore Lucio Ficarra, ha chiesto al rappresentante del governo di intercedere affinché vengano erogati i circa 10 milioni di euro di cui l’ospedale di Augusta è da tempo assegnatario. Ha poi sollevato il problema della carenza di personale medico e infermieristico. Il sottosegretario, accompagnato dal sindaco di Solarino Peppe Germano, è stato accolto dai vertici dell’Asp provinciali e locali e dal sindaco di Augusta Giuseppe Di Mare.

Visita del sottosegretario di Stato al ministero della salute, Andrea Costa, stamattina al Muscatello. Accolto dai vertici dell’Azienda sanitaria provinciale il rappresentante del governo ha espresso apprezzamento per la realtà di cui ha preso conoscenza. Struttura dove ha colto grande spirito di squadra: “fondamentale – ha detto- per costruire ed andare avanti”. Al sottosegretario alla Salute il direttore generale dell’Asp di Siracusa, Salvatore Lucio Ficarra ha chiesto aiuto affinché vengano erogati i circa 10 milioni di euro (somme che dovrebbe erogare la Regione siciliana tramite il Governo centrale) di cui l’ospedale di Augusta è da tanti anni assegnatario  e che si rendono necessari per completare il terzo piano del nuovo padiglione, da tempo destinato al trasferimento di reparti, come la cardiologia e il blocco operatorio, attualmente allocati nel vecchio plesso. La visita del sottosegretario Costa, accompagnato dal sindaco di Solarino, Peppe Germano, si è svolta alla presenza del sindaco di Augusta Giuseppe Di Marte, del direttore sanitario dell’Asp, Salvatore Madonia, id  Lorenzo Spina, direttore del distretto di Augusta e Antonio La Ferla, direttore sanitario del Muscatello. Presenti, tra gli altri, l’assessore comunale alla Salute, Concetto Cannavà, il vice presidente del Consiglio comunale Biagio Tribulato e il consigliere comunale Peppe Montalto.P

Per Andrea  Costa il nosocomio megarese ha tutte le carte in regola per essere potenziato. Il  sottosegretario di Stato al ministero della salute ha manifestato la piena disponibilità per far si che la somma assegnata all’ospedale di Augusta arrivi alla casse dell’azienda sanitaria. In qualità di titolare della delega all’Edilizia sanitaria, Costa ha fatti sapere che da 18 anni figurano 11 miliardi di euro assegnati ad ospedali che, non solo nono sono stati spesi, ma che non sono neanche stati  destinati dai beneficiari ad opere ospedaliere Sopralluoghi sono stati effettuati nei locali della risonanza, del centro regionale di riferimento per diagnosi e cura delle patologie derivanti dall’esposizione all’amianto e nel reparto di ematologia, dove la responsabile Emila Cotzia ha evidenziato l’importanza per i pazienti affetti da malattie oncologiche di curarsi e sottoporsi a terapia in strutture vicine al loro comune di residenza. Al giro per il Muscatello è seguito un incontro nell’aula magna del nuovo plesso.

Il direttore generale oltre al problema del mancato finanziamento ha parlato della carenza di personale medico e infermieristico. A tal proposito, secondo Madonia è auspicabile un impegno politico che allarghi l’accesso alla facoltà di medicina. In merito a tale questione per Costa: “non è giusto misurare con un test di ingresso alla facoltà universitaria la capacità di diventare medico. La selezione va fatta magari nei primi due anni di studio”. Il sindaco Di Mare si è detto soddisfatto dell’interesse che il sottosegretario alla Salute ha mostrato per il Muscatello e grato all’Asp e al personale sanitario che opera nel nosocomio per il lavoro svolto.

GUARDA IL VIDEO

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20
Visualizzazioni: 557

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *