breaking news

Augusta | In Aula la vicenda del McDonald’s con toni accesi tra maggioranza e opposizione

Augusta | In Aula la vicenda del McDonald’s con toni accesi tra maggioranza e opposizione
Politica
'
0

La vicenda McDonald’s è stata discussa in Aula. Critica la minoranza per la scelta dell’amministrazione comunale di realizzarla in zona F, in un’area a verde in cui 20 anni fa sono state piantumate essenze arboree: “Eccessiva la cementificazione”. Dal Comune è stato asserito che: “La proposta progettuale è conforme allo strumento urbanistico e non è soggetta a Via” e “la competenza sulla delibera di concessione dell’area comunale è della Giunta”.

La proposta progettuale relativa alla realizzazione di un fast food è conforme allo strumento urbanistico e non è soggetta a valutazione di incidenza ambientale. E’ questo un chiarimento che il responsabile del settore Urbanistica, Massimo Sulano ha fornito durante la seduta di Consiglio comunale con all’ordine del giorno: “Accoglimento della proposta della società Mcdonald in zona F del territorio del Comune di Augusta”, convocata dal presidente Marco Stella su richiesta dei consiglieri comunali di opposizione Corrado Amato, Mariangela Birritteri, Milena Contento, Pippo Gulino, Manuel Mangano, Marco Patti, Roberta Suppo, Giancarlo Triberio e Chiara Tringali. Nel corso dei lavori il segretario generale del Comune Sebastiano Marano ha inoltre asserito che, la competenza sulla delibera di concessione dell’area comunale è della Giunta e che, di conseguenza, il civico consesso non è stato esautorato, come ha lamentato la minoranza, dall’esercizio delle sue competenze.

Per l’opposizione sono intervenuti i consiglieri: Roberta Suppo, Chiara Tringali, Giancarlo Triberio e Corrado Amato i quali hanno sollevato diversi aspetti della questione tra cui: “l’inopportunità di concedere quest’area, una delle poche a verde, in maniera arbitraria, in quanto si permetterà ad una società privata di realizzare un fabbricato in zona F, in un’area, cioè, destinata dal piano regolatore come zona per attrezzature ed impianti di interesse generale”. Dai banchi dell’opposizione è stato inoltre paventato il danno che tale attività commerciale arrecherà a quelle che già operano nella zona, soprattutto in occasione di eventi o manifestazioni sportive che il Palajonio potrebbe ospitare e che, l’amministrazione comunale dopo l’indizione della manifestazione d’interesse per raccogliere proposte di utilizzo dell’area ha subito deciso di darla in affidamento. E ancora che nell’area a verde il Comune di tra  fine  anni  ’90  e  primi  anni  2000  aveva  piantumato specifiche essenze arboree. Non per ultimo in ordine di importanza è stato sollevato il problema dell’eccessiva cementificazione che il progetto prevede.

Il sindaco Giuseppe Di Mare nel rammentare che si tratta di un’area da allora abbandonata ha ribadito che: “e’ una grandissima opportunità per la nostra città, un segnale del fatto che gli investitori guardano ad Augusta con attenzione. Noi rivendichiamo con orgoglio questa importante vittoria della città: che imprenditore la guardino per investire. Oltretutto è un’operazione enormemente conveniente per Augusta in quanto verrà riqualificata un’area abbandonata, creati spazi sportivi, parchi gioco e per il nostro Comune è prevista una compensazione di 45 mila euro l’anno che per 30 anni la società Italy Llc” con sede operativa ad Assago (Milano), verserà nelle casse dell’Ente locale. A tutto ciò si è aggiunge il fatto che, bambini, giovani, adulti e famiglie saranno felici di trascorrere giornate in quest’area non solo per mangiare i prodotti del fast food che acquistano recandosi in altre città, Continua la rigenerazione urbana di Augusta. Ho registrato l’entusiasmo di adulti e bambini che guardano con favore tale insediamento della nostra città”. “L’area – è stato detto dai sostenitori della concessione del sito – non sarà a servizio dell’attività, ma dalla collettività”.

E’ intervenuto anche l’assessore all’Urbanistica Giuseppe Tedesco sottolineando che “l’area dedicata all’attività commerciale sarà pari a 490 metri quadrati circa mentre l’area adibita a servizio della collettività sarà pari a mq 5.850 quest’ultima così suddivisa: 250 mq di superficie ospiteranno il campo da basket, lo spazio giochi per bambini occuperà una superficie di circa mille mq e l’area adibita a parcheggio-viabilità si estenderà su 4.600 mq circa. Si tratta di un ampio spazio rimasto nell’ultimo ventennio e più allo stato di abbandono e ricettacolo di rifiuti abbandonati e di attività occulte. Tale iniziativa di riqualificazione consentirà alla cittadinanza di fruire di ampi spazi ben progettati e realizzati che favoriscano la socialità e lo sport e possano essere utilizzati dalle famiglie”. A difendere  la bontà della scelta dell’amministrazione comunale sono stati i8 consiglieri di maggioranza Marco Niciforo, Biagio Tribulato, Andrea Lombardo, Paolo Trigilio e Rosario Sicari.  

GUARDA IL VIDEO

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *